Attualità
l'inflazione

A gennaio aumentano i biglietti Atm: i nuovi prezzi

Dopo cinque mesi di congelamento, anche per Atm sembra arrivato il momento di adeguarsi all'inflazione

A gennaio aumentano i biglietti Atm: i nuovi prezzi
Attualità 14 Dicembre 2022 ore 10:00

Anno nuovo, vita nuova, nuovi prezzi dei biglietti Atm. Per cinque mesi l'Azienda è riuscita a resistere all'inflazione, ma adesso sembra arrivato il momento di cedere.

A gennaio aumentano i biglietti Atm

MILANO - Come riportano i colleghi di Prima Milano, il 29 luglio 2022 l’Agenzia per il Trasporto pubblico locale aveva inviato una Pec alle istituzioni per comunicare che la Regione Lombardia aveva emesso una deroga "alla norma che imponeva l’applicazione degli adeguamenti tariffari in modo omogeneo su tutti i titoli". Ciò significava che sì, tutti dovevano adeguarsi all'inflazione, ma anche che i Comuni erano liberi di scegliere se distribuire gli aumenti su tutte le tipologie di biglietto, oppure soltanto su una parte.

Nell’assemblea dell’Agenzia del 3 agosto, il presidente Daniele Barbone aveva spiegato che la nuova norma aveva introdotto l'applicazione di un algoritmo legato all’inflazione, che per Milano si tradurrebbe in un aumento complessivo del 3,82 per cento su tutti i biglietti e gli abbonamenti. 

A quel punto il Comune di Milano ha avuto subito le idee chiare: applicare gli aumenti solo sui titoli occasionali. La Regione non era d'accordo, ma il Comune per i cinque mesi successivi ha sostenuto di essere alla ricerca di risorse per evitare gli aumenti. Risorse che, dati gli ultimi sviluppi, non sembrano essere state trovate. Infatti in quella stessa occasione Palazzo Marino aveva comunicato anche che nel bilancio, alla voce trasporti, mancano cento milioni.

I nuovi prezzi

Intanto, nel mese di settembre, Trenord si è adeguata alla legge, applicando un aumento del 3,82 percento a tutti i titoli di viaggio ferroviari. Stessa cosa dovrebbe accadere quindi da gennaio ai biglietti Atm:

  • Il biglietto singolo per bus, tram e metrò passerà da 2 euro, a 2,20;
  • Il ticket giornaliero salirà da 7 euro, a 7,60;
  • Il biglietto valido per tre giorni passerà da 12 a 13 euro;
  • Il carnet da dieci viaggi aumenterà da 18 euro a 19,50.

La decisione è ancora in corso di valutazione: l'aumento potrebbe provocare ricadute politiche e non garantisce neppure il risanamento dei conti del bilancio. Tali aumenti, infatti, permetterebbero di raggiungere 20 milioni, cifra piuttosto lontana dai 100 mancanti nel bilancio. E se invece si scegliesse di applicare la norma soltanto su alcuni titoli, l'obiettivo risulterebbe ancora più lontano.

Seguici sui nostri canali