Menu
Cerca
pericoloso socialmente

Ritenuto socialmente pericoloso l’ex custode del cimitero, molestò una 15enne

Il pm: "I fatti commessi, in più occasioni, dimostrano l’assoluta incapacità di contenere i propri impulsi sessuali e la sua conseguente pericolosità sociale".

Ritenuto socialmente pericoloso l’ex custode del cimitero, molestò una 15enne
Cronaca Buccinasco, 02 Aprile 2021 ore 10:09

Ritenuto socialmente pericoloso l’ex custode del cimitero, molestò una 15enne.

Ritenuto socialmente pericoloso l’ex custode del cimitero, molestò una 15enne

BUCCINASCO – Ritenuto pericoloso socialmente l’ex custode del cimitero di Buccinasco accusato di molestie sessuali su una 15enne.

Il giudice: “Incapace di contenere i propri impulsi sessuali”

Il Tribunale di Sorveglianza ha sottolineato che “la modalità dei fatti, commessi ripetutamente e in più occasioni, l’assoluta mancanza di resipiscenza e il fatto che il reato di violenza sessuale sia stato posto in essere dopo un lungo periodo di detenzione e la sottoposizione ad altre misure di prevenzione e sicurezza, dimostrano l’assoluta incapacità di contenere i propri impulsi sessuali e la sua conseguente pericolosità sociale, in relazione alla possibilità che reiteri condotte lesive dell’integrità psicofisica di altri soggetti minorenni”.

LEGGI ANCHE: 

Molestie su una 15enne, condannato il custode del cimitero di Buccinasco

Molesta 15enne al cimitero, il custode si difende: “Mai toccata, era svenuta e l’ho sostenuta”

Molestie su 15enne al cimitero, chiesta la sorveglianza speciale per l’ex custode

Continua a dichiararsi innocente

La sezione Misure di prevenzione presieduta da Fabio Roia proprio nei giorni scorsi aveva ascoltato il 63enne di Buccinasco che aveva cercato di difendersi spiegando che “non l’ho mai toccata, è svenuta e l’ho solo sostenuta. Sono un uomo d’onore, non potrei mai fare una cosa del genere”.

Il pm ha chiesto per lui la sorveglianza speciale per due anni

Non ha convinto il Tribunale che ha accolto la richiesta della pm Ilaria Perinu di applicare due anni di sorveglianza speciale. Già condannato in abbreviato a 4 anni e 2 mesi, l’uomo è anche obbligato a non avvicinarsi a luoghi frequentati da minorenni.

Era stato 17 anni in carcere per associazione mafiosa

A pesare sulla decisione, anche il fatto che l’ex custode del cimitero era da poco uscito dal carcere (nel 2017), dopo aver scontato una pena definitiva a 17 anni per associazione mafiosa e tentato omicidio.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli