Cronaca
The Cut 2

Davanti al consolato dell'Iran riappare il murale con Marge Simpson che si taglia i capelli

La prima immagine aveva fatto il giro del mondo e ne avevano parlato tutte le testate internazionali, persino i produttori della serie animata.

Davanti al consolato dell'Iran riappare il murale con Marge Simpson che si taglia i capelli
Cronaca Naviglio grande, 11 Ottobre 2022 ore 12:07

La nuova opera The Cut 2, firmata ancora dall'artista AleXsandro Palombo, in solidarietà alla lotta delle donne iraniane è ricomparsa a sorpresa questa mattina. La versione precedente era stata rimossa qualche giorno fa.

Ricompare (più arrabbiata) Marge Simpson che si taglia i capelli

MILANO – La rimozione del murale che immortalava Marge Simpson, personaggio della serie animata, che si tagliava l’iconica ciocca di capelli blu, aveva sollevato dure polemiche.

Davanti al Consolato iraniano in via Monte Rosa

Come riporta Prima Milano, l'opera era stata disegnata dall’artista Alexsandro Palombo davanti al Consolato iraniano in via Monte Rosa a Milano. In poche ore, tra le proteste, era stata cancellata. Ora, riappare, con una Marge Simpson passata dall’espressione di tristezza e delusione a quella rabbiosa e provocatoria. L'immagine è un ricordo, una celebrazione e un pensiero nei confronti di Mahsa Amini, ragazza barbaramente uccisa perché, per le forze dell’ordine iraniane, non indossava correttamente il velo.

Realizzata ancora dall’artista Palombo

Le proteste si sono moltiplicate in tutto il mondo, con tante persone che hanno preso parte all’iniziativa di tagliarsi una ciocca di capelli in segno di vicinanza alle donne e agli uomini sottomessi e privi di libertà. La seconda versione dell’opera è comparsa sullo stesso muro di fianco al Consolato dell’Iran a Milano e si intitola “The Cut 2”, realizzata sempre dall’artista Palombo.

L'immagine precedente

La prima immagine aveva fatto il giro del mondo e ne avevano parlato tutte le testate internazionali, persino i produttori della serie animata. Il Consolato iraniano ha fatto sapere di non aver dato disposizioni per la rimozione, “non lo avevamo nemmeno notato”, hanno detto.

Seguici sui nostri canali