Attualità
Estate con la Summer School

Incontro con Andrea Bienati: LIMEC verso la Summer School con Xsperienza

L'incontro tra il prof. Bienati ed Xsperienza parte dall’ideale di rendere l’ambiente accademico un territorio aperto, di confronto, di incontro e scambio.

Incontro con Andrea Bienati: LIMEC verso la Summer School con Xsperienza
Attualità Corsico, 09 Maggio 2022 ore 11:09

L’incontro con Andrea Bienati, direttore didattico della LIMEC, affermato istituto a Orientamento Universitario in ambito accademico sia in Italia che in Europa, di certo non è avvenuto a caso con l’Associazione Xsperienza.

Quando l’Associazione Xsperienza va all'università

Così accade che un “IO” consapevole è diventato un NOI altrettanto consapevole. Al centro; la questione ontologica, dove la scoperta dell’umano in tutta la sua diversità riparte dalla fonte. Così accade che l’Associazione Xsperienza che nelle Carceri e nelle Scuole genera percorsi a sostegno e sviluppo dell’intelligenza emotiva, entra in università con i suoi testimoni con tutta l’esperienza dei privati della libertà dove, in quel prevenire oltre che curare, non c’è il prima e non c’è il dopo.

Andrea Bienati: la sua idea di università

Bienati è un attento osservatore in azione della realtà sociale e le sue politiche. Diploma di maturità classica, Laurea in Giurisprudenza presso Università Cattolica e seguente Dottorato di ricerca in Scienze Politiche e sociologiche, consegue poi un ciclo di perfezionamento di studi e ricerche in Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche presso l’Università Jagellonica e il Museo Statale di Auschwitz Birkenau.

Il suo percorso però non si arresta al solo campo accademico in qualità di docente e ricercatore, ma lo vede parte attiva in numerose collaborazioni con enti pubblici e privati nel settore delle politiche sociali e del lavoro, dove inclusione e comunicazione ne sono le parole chiave. Ancora più impressionante è la sua capacità di cogliere ogni aspetto che possa contribuire alla realizzazione della sua visione di un’università aperta sia al quartiere sia ad ogni luogo di un mondo dove, nella ricerca del bene comune, le “distanze sono sempre più distanti”.

L’offerta didattica della Limec

Più distanti ma anche le più raggiungibili dal momento in cui una proposta educativa e formativa risponde al bisogno reale della persona. Bienati interpreta bene e con autorevolezza l’offerta didattica della Limec che si caratterizza da un corso di laurea triennale in Scienze della Mediazione Linguistica con sei differenti indirizzi di specializzazione che variano dal campo criminologico, allo sport, alla moda, alla gestione del patrimonio culturale, per finire alla mediazione linguistica culturale.

Bienati coglie che l’Associazione ha un grande offerta educativa, portatrice di un cuore sociale proposto e vissuto sia in carcere che nelle scuole. L’Associazione diventa da subito luogo proposto per i tirocinanti LIMEC: nasce la convenzione collettiva di tirocinio, un viaggio di 150 ore alla scoperta in opera della mediazione linguistica a indirizzo criminologico. Un percorso crudo senza illusioni vissuto tra un carcere e il suo mondo, alla scoperta di un mestiere vissuto professionalmente ma ancor di più come umana vocazione, come d'altronde l’arte della mediazione richiede.

"Rendere l’ambiente accademico un territorio aperto"

Eppure nella visione della LIMEC non c’è solo questo: la riunione tra il Prof. Bienati ed Xsperienza parte dall’ideale di rendere l’ambiente accademico un territorio aperto, di confronto e comunicazione, di incontro e scambio, dove la gestione delle emozioni e delle proprie fragilità possano essere intessute in relazioni internazionali basate sulla risocializzazione e sulla prevenzione e cura.

"Il semplice arricchirsi culturalmente non deve costare nulla"

“Cerchiamo di far rivivere le università” questa l’intenzione di Bienati, forte sostenitore dell’idea che la realtà accademica debba poter essere vissuta anche da chi non paga, poiché il semplice arricchirsi culturalmente non deve costare nulla, se non la pura curiosità del conoscere e del conoscersi. E allora perché non provare a lavorare affinché il quartiere ancora periferico di Via Cairoli non diventi  un centro di mediazione linguistica e culturale, un reticolato di strade dove poter incontrare e  conoscere le parti più curiose delle culture, dove LIMEC possa trasformarsi davvero in quel centro  pedagogico che non dorme mai, legando indissolubilmente le esperienze degli studenti con i benefici  della comunità?

La Summer School con Xsperienza

Di questo e di altro si è parlato con Andrea Bienati, alla presenza di Luisa Colombo presidente dell’Associazione Xsperienza, Myrna Cambianica responsabile Sviluppo, e il Sottoscritto promotore dell’iniziativa. Tutto in considerazione che da qualche tempo ormai nel territorio lombardo Xsperienza si vede impegnata nella costruzione di uno spazio di condivisione, riflessione e co-progettazione finalizzato all'inclusione sociale. Questa estate sarà SUMMER SCHOOL? Certamente, questo è un bel punto di partenza, già diventato noi. Un consiglio, un'occhiata alla LIMEC ecco dove: https://limec-ssml.com/it

Renato Caporale