Attualità
la raccolta fondi

Corsico, Serve un montascale per una donna disabile: la gara di solidarietà supera ogni divisione

Anche il sindaco Ventura e il consigliere Saccinto hanno raccolto l'appello: "Servono 6mila euro per completare il necessario montascale".

Corsico, Serve un montascale per una donna disabile: la gara di solidarietà supera ogni divisione
Attualità Corsico, 08 Luglio 2022 ore 12:26

Intrappolata in casa, senza la possibilità di uscire. A separare la signora dalla meritata e doverosa libertà, è un montascale di cui il palazzo dove vive è sprovvisto.

La raccolta fondi per il montascale

CORSICO – Via Turati, al civico 3: qui abita la donna di 55 anni, purtroppo malata, con una patologia che non le consente di muoversi senza l'ausilio di un supporto. A questo servirebbe il montascale, per permetterle di uscire a prendere un po' di aria fresca.

L'amministratore di condominio sul blocco del Governo agli incentivi

Invece, “è costretta in casa – parla l'amministratore di condominio Andrea Dicensi che si sta battendo per far ottenere al palazzo il montascale –. La signora, così come gli anziani e le persone con disabilità, meritano dignità e la possibilità di uscire di casa”. Per questo, l'amministratore ha inoltrato ormai da tempo tutte le pratiche per ottenere lo sconto in fattura, una misura che “era prevista, ma il Governo ha bloccato la piattaforma, quindi non è più accessibile.

L'azienda si è comunque impegnata – prosegue Dicensi – a installare il montascale con un anticipo e la promessa di saldare la quota. Con la generosità di alcuni dei condomini del palazzo siamo riusciti a pagarne oltre la metà. Ora servono 6mila euro per completare il lavoro e donare al palazzo questo montascale essenziale per far vivere in modo dignitoso chi non ha la fortuna di potersi muovere liberamente”.

Un piccolo gesto che vale tanto

Entro il 14 luglio l'azienda si è impegnata a montare il dispositivo: “Per far installare il montascale ho dato la mia parola e spero che ci sia qualche generoso che possa contribuire affinché si possa realizzare”, ancora l'amministratore che precisa: “Se, per grande generosità, dovremmo superare la quota prevista, nella massima trasparenza doneremo i soldi in più ad associazioni del territorio che si occupano di disabilità”.

In campo anche il consigliere Saccinto

In prima linea per far ottenere il montascale alla 55enne, anche il consigliere Antonio Saccinto (FdI): “Sono stato contattato come politico dall'amministratore di condominio che mi ha chiesto cosa poteva fare l'Amministrazione comunale – spiega Saccinto –. Ho chiarito che purtroppo il Comune non può intervenire in edifici privati, ma non mi sono arreso e con Dicensi ho pensato di avviare una raccolta fondi, coinvolgendo i condomini in primis: alcuni sono stati davvero generosi.

Poi ho interpellato il sindaco, per condividere l'appello, e mi sono attivato per coinvolgere anche cittadini, commercianti, associazioni. Se ciascuno fa la sua piccola parte, si riuscirà a raggiungere presto la cifra. Su questi temi bisogna fare sinergia: non esiste diversità di partito davanti alle criticità sociali e di chi vive una situazione di difficoltà. Dobbiamo unirci e fare rete, coinvolgendo più persone possibile. Come ha specificato l'amministratore, se dovesse avanzare anche solo un euro dalla raccolta, verrà devoluto in attività benefiche. Se ognuno contribuisce, anche con poco, si può fare molto”.

L'appello del sindaco Ventura

All'appello si è unito anche il sindaco Stefano Martino Ventura: “Non potendo il Comune intervenire economicamente in un luogo privato, è veramente lodevole l'iniziativa dei condomini che hanno contribuito direttamente al finanziamento del montascale e organizzato la raccolta fondi. L'Amministrazione invita le cittadine e i cittadini a partecipare, anche con piccole donazioni, per aiutare una persona che ne ha davvero bisogno. Sono certo che anche in questa occasione, come sempre, le persone di Corsico dimostreranno collaborazione e generosità”.

IL COMMENTO E COME CONTRIBUIRE

Che bello quando la politica si ricorda di fare il proprio mestiere: essere al servizio dei bisogni dei cittadini, senza giochetti, senza secondi fini, etc.

Siamo felici di avervi potuto raccontare questa storia, in cui si fa rete per un bene comune. E quanti ce ne sarebbero di problemi nei comuni per cui fare rete...

Contribuire all’iniziativa è semplicissimo: si può effettuare un bonifico intestato a Condominio via Turati 3/A

IBAN: IT78 C 05034 32650 00000000 6250

Causale: donazione montascale.

Vi terremo aggiornati sull’andamento della raccolta fondi e su altre iniziative in programma per raggiungere la cifra richiesta.

AD