Attualità
le nuove tariffe

Atm Milano: i nuovi prezzi dei biglietti dal 9 gennaio. Ma quanto si paga nelle altre città europee?

E' arrivata proprio qualche giorno fa la brutta notizia dell'aumento dei biglietti ma il Comune di Milano spiega che, malgrado l'aumento, le tariffe restano ancora sotto la media europea.

Atm Milano: i nuovi prezzi dei biglietti dal 9 gennaio. Ma quanto si paga nelle altre città europee?
Attualità Naviglio grande, 19 Dicembre 2022 ore 15:58

Dal 9 gennaio scatta l'aumento dei biglietti ATM: ecco tutti i nuovi prezzi e il confronto di quanto spendono, rispetto a noi, i cittadini delle altre città europee.

Scatta l'aumento dei prezzi ATM

MILANO - Proprio qualche giorno fa è arrivata la decisione del Comune di Milano che ha confermato l'aumento di 20 centesimi dei biglietti dal 9 gennaio 2023.

Tutte le nuove tariffe dal 9 gennaio 2023

Come riporta Prima Milano, dal 9 gennaio il biglietto ordinario Atm (ovvero Mi1 – Mi3, valido per viaggiare a Milano e in tutti i comuni compresi nella zona tariffaria Mi3) passerà da 2 a 2,20 euro; il carnet dieci corse da 18 euro a 19,50 euro; il giornaliero da 7 a 7,60 euro; il biglietto valido per tre giorni da 12 a 13 euro.

Non subiranno alcuna variazione i prezzi degli abbonamenti urbani mensile e annuale: tra gli altri, ad esempio, rimarrà a 39 euro quello ordinario mensile e a 330 euro quello ordinario annuale. I biglietti acquistati con la vecchia tariffa saranno validi per 60 giorni dopo l’entrata in vigore dell’adeguamento tariffario, quindi fino al 10 marzo 2023.

Aumento rinviato più volte ma ora ci tocca

L’aumento dei titoli di viaggio occasionali e settimanali è stato deliberato dall’Agenzia di Bacino lo scorso 26 agosto, ma l’Amministrazione comunale ha deciso di non procedere all’adeguamento tariffario fino alla fine del 2022, compensando con fondi propri le perdite del sistema.

In effetti il Comune di Milano ha più volte rinviato l'aumento ma "Purtroppo la manovra tariffaria non è più rimandabile, soprattutto per il costante impegno economico profuso per la realizzazione di nuove linee metropolitane, a fronte del quale non interviene un adeguato incremento di risorse da parte dei trasferimenti regionali” spiega l'assessora alla Mobilità  Arianna Censi.

Il Comune: "I fondi nazionali e di Regione Lombardia sono diminuiti"

"Nel corso degli ultimi dodici anni il numero dei chilometri di servizio di trasporto pubblico è aumentato notevolmente, nello stesso periodo i fondi nazionali erogati dalla Regione Lombardia sono diminuiti - evidenzia Palazzo Marino -. Si è passati da 287,5 milioni di contributi nel 2011 – quando ancora non erano stati realizzati i prolungamenti della M3 da Maciachini a Comasina (+ 3,9 km), della M2 da Famagosta ad Assago (+ 4,8 km) e non erano ancora in servizio la M5 (+ 12,6 km) e la M4 (+ 5,4 km) – agli attuali 262,7 milioni. Si tratta di 24 milioni e 800mila euro in meno, a fronte di quasi 27 km in più di solo trasporto sotterraneo. Le proiezioni prevedono che nel 2024, quando sarà terminata la M4 con i suoi 15 km, le risorse destinate al Comune di Milano diminuiranno ancora arrivando a 260,3 milioni".

I costi nel resto d'Europa

Appurato che il biglietto aumenterà, i prezzi però restano ancora sotto la media europea secondo l'Amministrazione comunale milanese che confronta i costi con il resto dell'Europa: "Se si analizza la situazione del costo del biglietto del trasporto pubblico in Europa, Milano risulta tra le città con le tariffe più basse. Al di sotto dei 2 euro c’è solo Lione, che ha quattro linee metropolitane, il biglietto a 1 euro e 90 centesimi e i bambini viaggiano gratis fino ai 4 anni, non fino ai 14 come a Milano. Costano però di più gli abbonamenti: 66 euro quello mensile e 730 euro quello annuale".

"A Barcellona, che può contare su 12 linee di metropolitana, il biglietto costa 2,4 euro e vale una sola corsa, mentre i bambini sopra i 4 anni pagano. A Berlino - con 9 linee, i bambini pagano a partire dai 7 anni e il biglietto è di 3 euro, con un costo dell’abbonamento annuale più del doppio di quello milanese: 761 euro. A Londra, con 12 linee di metropolitana, il biglietto singolo costa 5,6 euro, l’abbonamento mensile 169 euro e l’annuale 1.750, più di cinque volte rispetto a quello milanese", concludono dal Comune.

 

Seguici sui nostri canali