Menu
Cerca
DERBY DEI DERBY

Milan-Inter: il derby è nerazzurro

I rossoneri e i nerazzurri si sono affrontati in un match molto importante per la sfida scudetto, dato che entrambe sono ai vertici del campionato.

Milan-Inter: il derby è nerazzurro
Sport Naviglio grande, 22 Febbraio 2021 ore 10:26

Milan-Inter: il derby è nerazzurro.

Milan-Inter: il derby è nerazzurro

Ieri pomeriggio si è giocato il derby dei derby; i rossoneri e i nerazzurri si sono affrontati in un match molto importante per la sfida scudetto, dato che entrambe sono ai vertici del campionato.

La partita

I nerazzurri sono andati avanti al 4′, grazie a Lautaro Martinez. Questo gol, arrivato ad inizio match, ha dato una spinta psicologica molto evidente alla squadra di Conte, che per i primi venti minuti ha dominato il match. Poi però il Milan ha ritrovato il pallino del gioco e ha iniziato ad attaccare con più pericolosità. Nei primi minuti del secondo tempo Handanovic compie tre miracoli su Tonali e Ibrahimovic tenendo in galla i nerazzurri. Il Milan domina la partita ma, due ripartenze, di Lautaro e Lukaku, siglano la fine del derby.

Pioli

Il tecnico rossonero ha parlato così al termine della sfida:

“Ci tenevamo tutti, il nostro umore non è evidentemente buono. È stata settimana difficile ma non dobbiamo perderci d’animo. È vero che all’inizio dovevamo essere più attenti, poi abbiamo provato a rimettere a posto la partita. C’è il rimpianto a non aver segnato quando abbiamo avuto le occasioni, cioè nel nostro momento migliore quando avremmo meritato il pari. Coi giocatori ho già parlato, è un gruppo giovane ma responsabile. Se un anno fa ci avessero detto che a questo punto del campionato eravamo al secondo posto, tutti avremmo messo la firma, fatto i salti gioia. Oggi è giusto non farli, ma non dimentichiamo il nostro percorso. Con una squadra così giovane si parla ovviamente di un percorso lungo, e questo è fatto anche di momenti delicati. Penso che la nostra forza sia sempre stata l’equilibrio e il credere nel nostro lavoro. Questa settimana è stata difficile, ma abbiamo fatto male soprattutto con lo Spezia, perché oggi la nostra partita l’abbiamo fatta. Per battere una squadra come l’Inter non serve una buona gara, ma eccezionale. Ora bisogna voltare pagina, a partire dell’Europa League. E serve alzare il livello, ma non siamo ridimensionati”.

Conte

Queste le parole dell’allenatore nerazzurro:

“Mi auguro che la vittoria più bella debba sempre arrivare. Bellissima partita, non dimentichiamo che era un derby e quindi c’era il campanilismo poi era derby d’alta classifica, quindi dava maggiori responsabilità. Stiamo proseguendo in questo percorso di crescita, sono contento perché l’abbiamo preparata bene e sono accadute situazioni che ci aspettavamo. Siamo stati bravi a sfruttarle contro una squadra molto forte. Bisogna fare i complimenti al Milan e a Stefano Pioli per quanto stanno facendo. La partita la dedichiamo ai nostri tifosi, l’accoglienza è stata da brividi e ci ha responsabilizzato. Mettendoci anche pressione, che però abbiamo trasformato in pressione positiva. A livello psicologico temo le sfide con Genoa e Parma, sfide molto ostiche. Lì dobbiamo dimostrare di avere fatto il salto di qualità per rimanere in alto. Lasciando stare l’Atalanta, il Genoa con Ballardini ha perso solo una partita e sta facendo un cammino importante e il Parma sta faticando malgrado la rosa. Queste partite ci diranno tanto su cosa vogliamo fare da grandi”.

FP