Politica
Elezioni Lombardia 2023

Regionali Lombardia, l'ex 5 Stelle Monica Forte si candida con la lista Moratti Presidente

La Forte è stata eletta consigliera regionale con il Movimento 5 Stelle da cui è poi uscita nell'ottobre 2021.

Regionali Lombardia, l'ex 5 Stelle Monica Forte si candida con la lista Moratti Presidente
Politica Naviglio grande, 21 Dicembre 2022 ore 16:24

Arriva oggi, a meno di due mesi dal voto, la candidatura della presidente della Commissione Antimafia del Consiglio regionale Monica Forte con la lista "Letizia Moratti Presidente". Come riporta Prima Milano, la consigliera Forte, che ora appartiene al Gruppo Misto, era stata eletta col Movimento 5 Stelle.

Monica Forte si candida con la lista Moratti Presidente

MILANO - La consigliera regionale Monica Forte entra a far parte della lista “Letizia Moratti Presidente”.

La presidente presenta la sua candidatura

“Una scelta convinta - spiega Forte -. In anni in cui le proposte politiche si rivolgono a un elettorato sempre più ridotto e sconfortato dalla qualità dell’offerta, quello di Letizia è un progetto credibile che va oltre le ideologie di destra e di sinistra e si rivolge a tutti, anche a chi deluso non si riconosce più nei partiti.

In un contesto che non soddisfa l’elettore lombardo, il progetto di Letizia Moratti rappresenta un’alternativa valida e credibile. La mia stima nei confronti di Letizia Moratti è nota ed in questi anni ho potuto apprezzare la sua capacità di ascolto, le qualità gestionali e la concretezza – evidenzia Monica Forte –. Una donna con un alto senso e un profondo rispetto delle istituzioni, qualità nelle quali mi riconosco pienamente.

Sono pronta a contribuire con impegno, con l’esperienza e le conoscenze maturate da consigliera regionale ed in particolar modo sui temi della prevenzione delle mafie, dell’anticorruzione, della trasparenza e della legalità sui quali ho lavorato per cinque anni in qualità di Presidente della Commissione antimafia di Regione Lombardia e di vicepresidente del Coordinamento nazionale delle commissioni ed osservatori antimafia regionali. Lavorando su temi puntuali e obiettivi raggiungibili nel rispetto delle competenze regionali, la Lombardia – continua Forte – può tornare a correre e a ricoprire quel ruolo da protagonista che merita nel contesto nazionale e oggi, in particolar modo, anche in quello europeo”.

Seguici sui nostri canali