Cronaca
video denuncia

Video shock in metro a Milano: sniffano cocaina davanti a tutti

Il folle video è stato ripreso da un passeggero, in una giornata qualunque, alla fermata De Angeli della M1.

Video shock in metro a Milano: sniffano cocaina davanti a tutti
Cronaca Naviglio grande, 27 Giugno 2022 ore 15:55

Non sarà proprio un caso se questo video, probabilmente girato da un passeggero, è stato diffuso proprio nella giornata di oggi in cui i sindacati hanno dichiarato uno sciopero di due ore, (dalle 11 alle 13), per tutelare la sicurezza dei lavoratori Atm.

Due ragazzi sniffano cocaina in metro

MILANO - Una scena davvero sconvolgente quella a cui hanno dovuto assistere diversi passeggeri in una carrozza della metro rossa milanese, all'altezza della fermata De Angeli.

Come riportano i colleghi di Prima Milano, due ragazzi, del tutto incuranti del luogo in cui si trovano, come se niente fosse tirano fuori quella che sembra  della cocaina, la dispongono a piccole strisce sottili sulle loro gambe. E poi la sniffano, tirando più volte. Il bel gesto, come fosse la cosa più naturale del mondo, viene compiuto davanti a tutti gli attoniti e sconvolti passeggeri.

Le immagini che hanno fatto il giro del web

Oggi sciopero dipendenti Atm per la sicurezza

Non a caso questo video, probabilmente girato da un passeggero, è stato diffuso proprio nella giornata di oggi in cui i sindacati hanno dichiarato uno sciopero di due ore, (dalle 11 alle 13), per tutelare la sicurezza dei lavoratori Atm, sicurezza che ogni giorno viene messa a rischio. A spingere i dipendenti ad incrociare le braccia l'ultimo episodio accaduto nella notte tra venerdì e sabato 25 giugno. Un dipendente della stazione M3 di San Donato è stato aggredito da parte di un gruppo composto da cinque ragazzi. L'uomo stava chiudendo la scala mobile esterna, quando è stato circondato dai giovani.

Continue aggressioni ai danni dei lavoratori Atm

Si tratta solo dell'ultimo di una lunga sequenza di soprusi e aggressioni nei confronti degli operatori del servizio pubblico, secondo chi oggi ha deciso di scendere in piazza le braccia e ha bloccato il normale scorrimento dei mezzi milanesi con la speranza almeno di accendere i riflettori su un tema come quello della sicurezza sui mezzi pubblici che riguarda gli operatori ma anche le migliaia di persone che li frequentano ogni giorno.