QUADRATO 2

Traffici di droga e associazione mafiosa: assolto e scarcerato il bidello Virgara

Assolto dall'accusa di favorire la 'ndrangheta anche Saverio Barbaro. Condanne pesanti, invece, per gli imputati dell'indagine Quadrato

Traffici di droga e associazione mafiosa: assolto e scarcerato il bidello Virgara
Cronaca Corsico, 15 Gennaio 2021 ore 16:43

Traffici di droga e associazione mafiosa: assolto e scarcerato il bidello Virgara.

Traffici di droga e associazione mafiosa: assolto e scarcerato il bidello Virgara

CORSICO – Condanne pesanti per gli imputati dell’operazione “Quadrato” e assoluzioni, almeno in parte, per due arrestati nel seguito dell’indagine, denominata “Quadrato 2”.

Tra questi, Luigi Virgara, 46enne nato a Platì, bidello della scuola Padre Pino Puglisi di Buccinasco e, prima, del liceo Vico di Corsico. Assolto dalle accuse, tra cui l’aggravante dell’associazione mafiosa per aver favorito il clan Barbaro e Papalia, è stato scarcerato dopo la decisione del gip Manuela Scudieri in abbreviato.

Assolto dall’accusa di associazione e di favorire la ‘ndrangheta anche Saverio Barbaro, condannato però per la cessione di droga.

Jacopo Cappetta

Entrambi difesi dall’avvocato Jacopo Cappetta, erano finiti nelle carte dell’indagine dei carabinieri di Corsico che ha scoperchiato un giro di traffici e affari legati allo spaccio.

È il proseguimento della maxi inchiesta “Quadrato” dell’ottobre 2018 che con duro lavoro e impegno è riuscita a fare luce su giri d’affari e stupefacenti gestiti dai fratelli Barbaro, imparentati con l’omonima cosca e con quella dei Papalia.

Rigettati in appello i ricorsi

Rigettati in appello tutti i ricorsi presentati e formulate le pesanti condanne: 15 anni e 6 mesi per Francesco Barbaro, sette per il fratello Antonio, otto anni e dieci mesi per l’uomo di fiducia Francesco Pellegrini, cinque anni e quattro mesi per Francesco Truglia, addetto allo stoccaggio della droga.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Di seguito vi riproponiamo i link agli articoli precedenti per ripercorrere tutta la vicenda, che ha visto la luce la scorsa estate nei primi giorni di luglio.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste