Giornale dei Navigli > Cronaca > Trovati i responsabili dell’aggressione ai pompieri: 9 indagati di cui 3 minorenni VIDEO
Cronaca Naviglio grande -

Trovati i responsabili dell’aggressione ai pompieri: 9 indagati di cui 3 minorenni VIDEO

Durante le perquisizioni sono state trovate tre pistole scacciacani e telefoni cellulari con video dei momenti precedenti all'aggressione.

aggressione ai pompieri

Trovati i responsabili dell’aggressione ai pompieri: 9 indagati di cui 3 minorenni.

Trovati i responsabili dell’aggressione ai pompieri: 9 indagati di cui 3 minorenni

MILANO – Sono nove gli indagati, di cui tre minorenni, che dovranno rispondere alle accuse di incendio doloso, resistenza a pubblico ufficiale, interruzione di pubblico servizio e lancio di oggetti pericolosi.

L’episodio a Capodanno

È il gruppo di ragazzi che la sera di Capodanno ha accerchiato i vigili del fuoco in via Gola, aggredendo i pompieri e impedendogli di proseguire il lavoro di spegnimento delle fiamme, probabilmente appiccate dallo stesso gruppo che ha dato fuoco ad alcuni rifiuti. Ai giovani balordi viene contestato anche il furto aggravato delle chiavi del mezzo dei pompieri, nell’inchiesta del capo del pool antiterrorismo Alberto Nobili e del pm Paola Pirotta.

Nove gli indagati

I poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Milano, insieme agli agenti del Commissariato Porta Ticinese e con l’ausilio della Digos e della Polizia Scientifica, grazie all’analisi dei video acquisiti dalle telecamere presenti sulla zona, hanno identificato i responsabili. Tra i maggiorenni, c’è un cittadino brasiliano di 20 anni, irregolare con precedenti per ricettazione e reati contro il patrimonio, e tre italiani di 20, 21 e 22 anni.

L’esito delle perquisizioni

I tre minorenni sono invece un cittadino marocchino e un albanese, entrambi 16 anni, tutti e due con precedenti per spaccio. Il marocchino aveva in casa una pistola scacciacani. L’altro minore coinvolto nell’aggressione ai pompieri è un italiano di 17 anni. Durante le perquisizioni, effettuate nelle vie Pichi, Ascanio Sforza, Gola, Cefalonia e Ripamonti, sono state trovate tre pistole scacciacani e telefoni cellulari con video che riprendono i momenti precedenti all’accensione del fuoco.

LEGGI ANCHE:

 Pompieri aggrediti in via Gola, in corso le perquisizioni per individuare i balordi

 Pompieri accerchiati e aggrediti mentre spengono un incendio

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente