Giornale dei Navigli > Cronaca > Rapinatori del quartiere Lavagna: il VIDEO delle rapine
Cronaca Corsico -

Rapinatori del quartiere Lavagna: il VIDEO delle rapine

Il gruppo criminale minacciava anche un panettiere di Corsico per farsi consegnare ogni giorno prodotti alimentari.

Rapinatori quartiere Lavagna

Rapinatori del quartiere Lavagna: il VIDEO delle rapine.

Rapinatori del quartiere Lavagna: il VIDEO delle rapine

CORSICO – Un’attività di indagine intensa, finalizzata a disarticolare la banda dei rapinatori di banche, centri scommesse, compro oro.

I carabinieri della Compagnia di Corsico, guidati dal capitano Pasquale Puca e dal tenente Armando Laviola, hanno arrestato questa mattina dieci persone, ritenuti responsabili, a vario titolo, di rapina aggravata, detenzione e porto di armi clandestine, tentata estorsione, ricettazione, lesioni aggravate e furto.

Come agivano

Il gruppo criminale era spregiudicato, faceva irruzione nei negozi da rapinare, puntava le pistole alla tempia delle vittime e poi spariva in pochi istanti con il bottino, sempre tenendo sotto tiro commessi e proprietari, usando anche la violenza. Ognuno aveva il suo ruolo: la banda organizzava prima sopralluoghi negli esercizi, spacciandosi per finti clienti. Poi posizionava vedette e autisti all’esterno, pronti alla fuga. Alcuni degli indagati rubavano auto allo scopo di mettere a segno le rapine.

Ritrovato un arsenale

Il gruppo aveva a disposizione un arsenale: pistole, fucili a canne mozze, proiettili, tutto nascosto nelle intercapedini delle case popolari del quartiere Lavagna. Non è tutto: alcuni dei componenti avevano minacciato, anche con atti intimidatori, un panificio di Corsico per ottenere ogni giorno prodotti alimentari gratuiti. Quattro gli arresti in flagranza di rapina. I carabinieri hanno inoltre sequestrato due pistole semiautomatiche e un fucile da caccia, armi cariche con colpo in canna Hanno inoltre recuperato circa 20mila euro, provento delle delle rapine. A capo dell’organizzazione, Maurizio Alfieri, nato a Cosenza nel 1963.

Le rapine perpetrate

Le investigazioni hanno consentito di contestare al gruppo criminale le seguenti rapine tentate e consumate:

24 giugno 2019, a Milano presso Sala Slot in via Arnolfo di Cambio, 163mila euro

2 settembre 2019, a Cesano Boscone, presso la filiale della banca Monte dei Paschi di Siena, in via Roma 126, mille euro

7 settembre 2019, a Cusago, centro scommesse  “Punto Snai”, sito in viale Europa 28, 7mila euro

19 settembre 2019, a Vigevano), presso Sala Slot “88 Game Room”, 2mila euro

22 settembre 2019, Milano, presso Sala Slot in viale Monza

26 settembre 2019, Milano, presso negozio “Compro Oro” in viale Rubens

26 settembre 2019, in Milano, presso Sala Slot “Gold Game” in via Monte Generoso, 3mila euro

6 ottobre 2019, in Magenta, presso Sala Slot “Zeta Game”, euro 20mila euro.

LEGGI ANCHE:

 Rapine, armi, estorsioni e furti: 10 arresti al quartiere Lavagna

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente