Cronaca
"Milano contro la guerra"

Oltre 30mila persone a Milano per gridare no alla guerra: le immagini

In migliaia si sono dati appuntamento in largo Cairoli per partecipare alla manifestazione e arrivare in corteo in piazza Duomo.

Oltre 30mila persone a Milano per gridare no alla guerra: le immagini
Cronaca Naviglio grande, 26 Febbraio 2022 ore 18:58

Oltre 30mila persone a Milano per gridare no alla guerra. In migliaia si sono dati appuntamento in largo Cairoli per partecipare alla manifestazione e arrivare in corteo in piazza Duomo.

Oltre 30mila persone a Milano per gridare no alla guerra

MILANO - In migliaia hanno risposto all'appello lanciato dalla rete di Milano Antifascista Antirazzista Meticcia e Solidale e si sono dati appuntamento in largo Cairoli per partecipare alla manifestazione per la pace che ha sfilato per il centro in direzione piazza Duomo.

Il corteo ha visto in testa una grande bandiera con i colori della pace seguita da cartelli contro l'intervento militare russo. Alla manifestazione hanno partecipato i militanti dei collettivi, di forze politiche come Rifondazione Comunista e Sinistra Italiana, dei Cobas, dell'Anpi, dell'Arci, di Friday For Future e dei Sentinelli di Milano.

Il corteo ha raggiunto una piazza Duomo stracolma

Sono oltre 30mila, secondo gli organizzatori, i partecipanti al corteo di questo pomeriggio per chiedere la fine delle ostilità in Ucraina, partito da largo Cairoli e che ha raggiunto piazza Duomo. In piazza anche centinaia di cittadini ucraini con grandi bandiere del proprio paese e megafoni con i quali scandiscono slogan come 'Putin assassino', 'Oggi siamo noi, domani tocca a voi' e 'Nato blocca il cielo'.

"Milano Antifascista Antirazzista Meticcia e Solidale" ha indetto il corteo che è partito da largo Cairoli per affermare - si leggeva in una nota dell'associazione - "che l'Italia ripudia la guerra". Una manifestazione partecipata che attraverserà Milano, saranno presenti associazioni, collettivi studenteschi, organizzazioni politiche e sindacali. Ci sarà anche la presenza di molti bambini e ragazzi delle scuole primarie e secondarie, perché - spiega la nota - "è necessaria un'ampia mobilitazione per fermare la minaccia di un conflitto dagli esiti imprevedibili".

Le immagini dalla manifestazione

27 foto Sfoglia la gallery

Andrea Demarchi