Cronaca
la singolare motivazione

"Meglio in carcere che ai domiciliari in casa con mia moglie": evade e si costituisce in Lorenteggio

Si è presentato al commissariato di Polizia di via Primaticcio con una valigia piena di effetti personali.

"Meglio in carcere che ai domiciliari in casa con mia moglie": evade e si costituisce in Lorenteggio
Cronaca Naviglio grande, 04 Giugno 2022 ore 18:57

"Meglio in carcere che ai domiciliari in casa con mia moglie": evade dalla propria abitazione e si costituisce al Commissariato di Lorenteggio.

"Meglio in carcere che ai domiciliari in casa con mia moglie": evade e si costituisce in Lorenteggio

MILANO - Meglio il carcere che stare tutto il giorno in casa a litigare con la moglie. Con questa motivazione ieri, venerdì 3 giugno, alle 20.30 un algerino di 35 anni si è presentato al commissariato di Polizia di via Primaticcio con una valigia piena di effetti personali.

Dopo l'ennesima lite con la moglie

Ai poliziotti ha raccontato di aver avuto l'ennesima lite con la moglie e di non voler più tornare a casa dove si trovava agli arresti domiciliari.

L'uomo ha inoltre riferito agli agenti che lo scorso 2 giugno, in seguito a un'altra lite con la donna, si era procurato delle lesioni con un oggetto di vetro ed era stato medicato all'ospedale San Carlo. Il 35enne è stato arrestato per evasione.