Furto di magliette, Marco Carta sceglie il rito abbreviato

Il cantante era stato inizialmente arrestato, ma poi il giudice aveva deciso di non convalidare l’arresto.

Furto di magliette, Marco Carta sceglie il rito abbreviato
Cronaca 17 Settembre 2019 ore 10:43

Furto di magliette, Marco Carta sceglie il rito abbreviato.

Furto di magliette, Marco Carta sceglie il rito abbreviato

MILANO – Marco Carta ha scelto di essere processato con rito abbreviato per il furto di magliette avvenuto lo scorso 31 maggio alla Rinascente in piazza Duomo. Il cantante era stato inizialmente arrestato, ma poi il giudice Stefano Caramellino aveva deciso di non convalidare l’arresto, scelta che ha portato il pm a presentare ricorso in Cassazione (con udienza fissata per il 6 novembre).

LEGGI ANCHE: [icon name="external-link-square" class="" unprefixed_class=""] Marco Carta e il furto alla Rinascente, spunta la testimonianza di un addetto alla sorveglianza

Il cantante era stato sorpreso, secondo l’accusa, a rubare delle magliette dal negozio, insieme all’amica Fabiana Muscas, 53 anni (per lei c’era stata, invece, la convalida dell’arresto).

Il rito abbreviato

Ora il cantante 34enne, vincitore del Festival di Sanremo nel 2009, ha optato per il rito abbreviato, un tipo di procedimento a porte chiuse con sconto di pena in caso di condanna. L’istanza di abbreviato sarà depositata dal legale Simone Ciro Giordano nella prima udienza del 20 settembre. Secondo l’accusa, che ha raccolto testimonianze e immagini delle telecamere della videosorveglianza, non sarebbe stata solo la donna, come ha sostenuto il cantante, a sottrarre i capi di abbigliamento dal grande magazzino, ma anche Carta avrebbe avuto un ruolo attivo.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home