Cronaca
la manifestazione

Fridays for future, giovani in corteo a Milano per l'ambiente e contro la guerra

Sotto la lente la tutela del pianeta. Anche in questo senso tanti i richiami e gli slogan contro l'uso di armi e bombe contro i civili in Ucraina.

Fridays for future, giovani in corteo a Milano per l'ambiente e contro la guerra
Cronaca Naviglio grande, 25 Marzo 2022 ore 12:49

Per l'ambiente e contro la guerra, i giovani di "Fridays for future" in corteo a Milano oggi. Come riporta Prima Milano.

Venerdì, primavera, Milano e gran parte del Nord Italia senza pioggia da oltre 100 giorni. Tornano i cortei degli studenti e attivisti di "Fridays for future".

Come quello di oggi, venerdì 25 marzo, a Milano partito da largo Cairoli per poi raggiungere via Cusani, via Broletto, piazza Cordusio, via Orefici, via Mazzini, piazza Missori, via Albricci, via Larga, largo Augusto, via Visconti di Modrone, via Mascagni, via Donizetti, corso Monforte, piazza Tricolore, viale Majno fino al punto d'arrivo in piazza Oberdan.

La manifestazione degli studenti (Foto Facebook Coordinamento dei Collettivi Studenteschi)

Fridays for future ed emergenza climatica, la voce dei giovani in corteo

Sotto la lente della "protesta" dei giovani seguaci del movimento ambientalista di Greta Thumberg, l'emergenza climatica, la mobilità dolce, l'inquinamento, il surriscaldamento del pianeta.

Il tutto sintetizzato in uno slogan eloquente che appare in numerosi striscioni e che fa da titolo alla manifestazione di oggi: "People non profit".

Per la precisione, lo striscione che apre il corteo alla testa del lungo serpentone che sta attraversando la città recita così:

"People non profit, sciopero globale per la giustizia climatica e contro la guerra".

La manifestazione degli studenti (Foto Facebook Coordinamento dei Collettivi Studenteschi)

Non solo clima e ambiente, la voce dei giovani contro la guerra

Un riferimento non di poco conto perché, come era prevedibile, anche alla luce dell'appello lanciato proprio nelle scorse ore dal presidente Zelensky, a finire al centro della "manifestazione globale" c'è anche il no deciso alla guerra in Ucraina.

Anche in questo senso, non mancano da parte dei manifestanti slogan e striscioni significativi:

"Giocate a Risiko se volete fare la guerra"

Ma non solo. Durante il corteo si stanno alzando numerosi slogan contro l'uso di armi e bombe all'indirizzo dei civili e ad accompagnare il serpentone di giovani manifestanti c'è anche una lunga bandiera arcobaleno con la scritta Pace in grande evidenza e ben leggibile.

La manifestazione degli studenti (Foto Facebook Coordinamento dei Collettivi Studenteschi)

La partecipazione degli studenti e dei sindacati

Il corteo su impronta climatica, ambientale e civilevede anche la partecipazione piuttosto corposo degli studenti delle scuole superiori di Milano.

Per loro di fatto si tratta di un "appendice di venerdì" a quella che è una protesta che ormai da mesi sta interessando soprattutto i licei del capoluogo con occupazioni e attività didattica "alternativa" e "autogestita".

Presenti anche i sindacati, in particolare la Fiom Cgil Milano.