Giornale dei Navigli > Cronaca > Finti volontari della Protezione civile per truffare i cittadini
Cronaca Cesano Boscone -

Finti volontari della Protezione civile per truffare i cittadini

L’indicazione è di chiamare immediatamente le forze dell'ordine, il servizio viene infatti reso solo a seguito di richiesta dell’utente.

finti volontari Protezione civile

Finti volontari della Protezione civile per truffare i cittadini.

Finti volontari della Protezione civile per truffare i cittadini

CESANO BOSCONE – Altri casi di delinquenti che approfittano del momento di crisi per truffare le persone. Dopo Trezzano, con i truffatori che si spacciavano per volontari della Croce Verde (leggi qui) per chiedere denaro ai cittadini, sono arrivate segnalazioni “di individui che telefonano ai cittadini o si presentano presso le loro abitazioni spacciandosi per volontari della Protezione civile e, sfruttando il momento di emergenza e confusione, chiedono soldi offrendosi per la consegna di spesa o farmaci, servizio effettivamente reso dalla Protezione civile, ma solo su richiesta tramite linea telefonica dedicata”, spiegano dal Comune.

L’allerta lanciata dalla Protezione Civile di Cesano

“Il servizio di consegna a domicilio effettuato dai volontari della Protezione civile segue infatti dei rigidi protocolli e prevede che solo personale autorizzato, su specifica telefonata del cittadino al numero 02.365.94.971, possa recarsi presso il domicilio di quest’ultimo e, previa sua identificazione tramite documento di riconoscimento, possa procedere a ritirare la lista della spesa e i soldi per effettuare il servizio richiesto”.

“Chiamate le forze dell’ordine”

“In caso di presenza o di telefonata di presunti volontari – spiega il responsabile della Protezione civile di Cesano Giuseppe Di Ciaula – l’indicazione è di chiamare immediatamente le forze dell’ordine in quanto il servizio viene reso solo a seguito di richiesta dell’utente”. Un esercito di persone generose a disposizione della città: è salito a 24 il numero di volontari operativi, tutti formati e dotati di DPI, in grado di fornire quotidianamente servizi di assistenza alla cittadinanza.

I numeri dell’azione della Protezione civile a Cesano

“Ogni giorno gestiamo una media di 60 chiamate, facciamo 30 consegne di spesa alle persone più fragili – ha precisato Di Ciaula – alle quali si aggiunge anche l’assistenza, con rigidi protocolli, ai malati di covid-19 che si trovano in quarantena nelle proprie abitazioni. Si è instaurato davvero un ottimo rapporto con i cittadini che ci chiamano: molto spesso sono persone sole che hanno necessità di dialogare con qualcuno per avere un conforto”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente