Cronaca
Il fenomeno dei “prestanome” 

Dichiara reddito zero ma è proprietario di 100 automobili: beccato un 52enne milanese

Secondo le indagini a Milano l'uomo, assieme ad altri soggetti, riusciva a ottenere un profitto economico dall’attività di prestanome

Dichiara reddito zero ma è proprietario di 100 automobili: beccato un 52enne milanese
Cronaca Naviglio grande, 25 Maggio 2023 ore 12:51

La Polizia locale di Verona ha sottoposto a sequestro l'ennesima autovettura intestata ad un “prestanome”. Il proprietario in questione, un 52enne di Milano, era però proprietario di quasi 100 veicoli, senza dichiarare reddito.

Per lo Stato ha reddito zero ma era proprietario di 100 automobili

Grazie all’attività di controllo degli agenti di Verona una Mazda familiare è stata rimossa e sequestrata ad un milanese, 52enne. L'uomo è ora sotto indagine grazie alle analisi del responsabile dell'Ufficio Intestazione Fittizia della Procura della Repubblica meneghina della sezione di pg dell'Arma Carabinieri. Ancora una volta è stata fondamentale l'applicazione tecnologica "Giano", in dotazione agli operatori veronesi che hanno controllato centinaia di veicoli in poche ore.

Le indagini partite dal sequestro dell'auto

Il veicolo è stato posto sotto sequestro perché radiato dal Pubblico Registro Automobilistico. Secondo le indagini, nel capoluogo lombardo, l'uomo assieme ad altri soggetti al momento ignoti, riusciva a ottenere un profitto economico dall’attività di prestanome, una pratica che, di fatto, impedisce di sapere chi sia l’effettivo utilizzatore dei mezzi, poi usati per commettere reati come le truffe agli anziani, i furti in appartamento e i furti di bancomat di notte.

Come riportano i colleghi di Prima Verona, non a caso, i controlli della polizia locale scaligera, da tempo, sono indirizzati alla lotta contro i “prestanomi di veicoli”, cioè persone fisiche o società che si sono intestate decine o addirittura centinaia di veicoli, spesso usati per commettere gravi reati contro il patrimonio. La Polizia locale scaligera ha già individuato oltre 100 veicoli in circolazione in città che, complessivamente, hanno sommato oltre due milioni e 300 mila euro di verbali e cartelle esattoriali mai pagate.

Il fenomeno dei “prestanome”

Quello dei “prestanome” di veicoli è un fenomeno diffuso in tutta Italia. A livello nazionale sono stati individuati circa 250 mila veicoli intestati fittiziamente a oltre 1.500 soggetti o imprese "prestanome". Tuttavia, grazie alle nuove tecnologie investigative e alle nuove banche dati, interconnesse a sistemi di videosorveglianza fissi e mobili, il contrasto a questo tipo di truffa riesce ad essere via via più efficace.

 

Seguici sui nostri canali