Cronaca
la richiesta della procura

Cercò di incastrare la comandante dei vigili con la droga, chiesti 7 anni di reclusione per Furci

Furci, secondo l'accusa voleva “punire” la comandante, responsabile di non averlo riconfermato dopo il periodo di prova in comando

Cercò di incastrare la comandante dei vigili con la droga, chiesti 7 anni di reclusione per Furci
Cronaca Trezzano, 14 Luglio 2022 ore 10:20

Tentò di incastrare la collega con la cocaina in auto: ora la Procura chiede 7 anni di carcere per Furci. La sentenza è attesa per dopo l'estate.

Il pm chiede sette anni di prigione

TREZZANO SUL NAVIGLIO – Sette anni di reclusione: è quanto richiesto dal pm per Salvatore Furci, ex comandante dei vigili di Trezzano sul Naviglio, arrestato con l'accusa di aver messo (o fatto mettere da un complice) alcune dosi di cocaina sotto il sedile della comandante della polizia locale di Corbetta, Lia Vismara.

Tutti iniziò nel 2020

Una vicenda che risale all'inizio del 2020. Furci, secondo l'accusa, aveva accordato il piano con un complice, per “punire” la comandante, responsabile di non averlo riconfermato dopo il periodo di prova in comando. Furci avrebbe architettato il piano per farla incastrare, segnalando poi con una soffiata ai carabinieri di Bollate la presenza di droga in auto della comandante.

La comandante di Corbetta e la droga in auto

I militari avevano fermato Vismara mentre rientrava a casa dopo una partita di pallavolo, trovando le dosi sotto il tappetino. Lei si è sempre difesa rigettando le accuse, ipotizzando una calunnia.

La sentenza è attesa per dopo l'estate

La Procura ha chiesto ora 7 anni di reclusione per l'ex comandante di Trezzano, ritenendo il reato gravissimo. Furci, che si trova agli arresti domiciliari, si è difeso sostenendo di non aver commesso il fatto e che porterà le prove della sua innocenza. La sentenza è attesa per dopo l'estate.