Al via i lavori

Case Aler in via Don Minzoni, iniziano gli interventi: "Bene, ma ancora troppo poco"

Si muovono i primi passi per la sistemazione delle criticità riscontrate in via Don Minzoni. Ma non basta.

Case Aler in via Don Minzoni, iniziano gli interventi: "Bene, ma ancora troppo poco"
Cronaca Buccinasco, 28 Maggio 2021 ore 13:08

Case Aler in via Don Minzoni, iniziano gli interventi: "Bene, ma ancora troppo poco".

Case Aler in via Don Minzoni, iniziano gli interventi: "Bene, ma ancora troppo poco"

BUCCINASCO – Si muovono i primi passi per la sistemazione delle criticità riscontrate in via Don Minzoni, dove i cittadini  hanno lamentato, nelle scorse settimane (riprendendo le segnalazioni che inoltrano da anni ad Aler) situazioni di degrado.

A sollevare il problema in Regione è stato il consigliere M5S Nicola Di Marco

A farsi portavoce in Regione del problema è stato il consigliere del Movimento Cinque Stelle Nicola Di Marco che ha portato avanti le istanze degli inquilini. “Soddisfatti che siano iniziati i lavori – ha commentato il consigliere – ma non esiste ancora un piano per le altre opere di riqualificazione, in particolare della facciata. Continueremo a monitorare la situazione”.

Troppo poco anche per l’assessore alle Politiche abitative Grazia Campese

Troppo poco anche per l’assessore alle Politiche abitative Grazia Campese: “Finalmente Aler risponde alle nostre richieste e alle segnalazioni dei nostri cittadini: ringraziamo l’azienda per gli interventi fatti e programmati, è un passo avanti e ne siamo contenti. Ma non siamo soddisfatti, non basta: gli stabili Aler a Buccinasco non sono in buone condizioni, c’è da fare molto di più e continueremo a segnalarlo finché non si programmeranno altri interventi che, come da comunicazione di Aler, a oggi purtroppo non sono previsti”.

I lavori in programma da Aler

Aler ha precisato di aver programmato un “intervento di impermeabilizzazione del terrazzo che verrà realizzato entro maggio. Si segnala, inoltre – aggiunge Aler –, che si sta procedendo alla sostituzione del quadro elettrico parti comuni e che è stato effettuato un intervento sulla sede centrale idrica del fabbricato, sostituendo il gruppo di sollevamento”. Ma i problemi sono ancora molti.

Ma il Comune elenca i numerosi problemi che si rilevano negli stabili

“Come segnalato dai tecnici comunali, i soffitti sono scrostati e i ferri di armatura sono esposti e arrugginiti. Si rilevano scrostature e ferri esposti anche presso tutti i balconi del condominio, per cui è necessaria una verifica delle condizioni statiche e di sicurezza – elencano dal Comune –. Da rifare la facciata, dove l’intonaco è scrostato su tutti e quattro i lati: l’intervento potrebbe risolvere problemi di umidità e infiltrazione.

Si dovrebbe intervenire anche sui pluviali che spesso tracimano durante le piogge di maggior portata. Per quanto riguarda la presenza dell’amianto, Aler spiega che nel 2011 è stato eseguito un intervento di bonifica amianto nello stabile che ha comportato la rimozione delle lastre di copertura e pannelli delle cantine e l’incapsulamento di pannelli del locale contatori e pannelli posti sui balconi: tutti i materiali contenenti amianto sono stati adeguatamente trattati”.