Giornale dei Navigli > Cronaca > Capotreno aggredita: arrestato l’aggressore. Dopo Seregno ha colpito anche a Milano
Cronaca Naviglio grande -

Capotreno aggredita: arrestato l’aggressore. Dopo Seregno ha colpito anche a Milano

Si tratta di un uomo di 43 anni: questa mattina ha aggredito un altro capotreno. Fermato dalla Polfer di Bovisa.

Capotreno aggredita arrestato

Capotreno aggredita: arrestato l’aggressore. Dopo Seregno ha colpito anche a Milano.

Capotreno aggredita: arrestato l’aggressore. Dopo Seregno ha colpito anche a Milano

Non aveva pero il vizio e, dopo aver aggredito una Capotreno a Seregno oggi ci ha riprovato a Milano. Ma questa volta l’aggressore è stato arrestato. Si tratta di un uomo di 43 anni con diversi precedenti.

L’episodio a Seregno settimana scorsa

Lo scorso 17 gennaio, in mattinata, una capotreno in servizio sul convoglio partito da Como e diretto a Rho era stata brutalmente aggredita, con calci e pugni, da un passeggero, come ci hanno raccontato i nostri colleghi del giornaledimonza.it. L’uomo era riuscito poi a darsi alla fuga una volta sceso alla stazione di Seregno.

LEGGI QUI MAGGIORI DETTAGLI 

Oggi ha colpito anche a Milano

Oggi, lo stesso soggetto, un italiano di 43 anni con svariati precedenti per reati contro la persona e il patrimonio, ha colpito ancora. Questa volta l’aggressione è avvenuta a Milano, la vittima è un altro capotreno, trasportato in ospedale e tuttora in attesa di prognosi.

Bloccato dalla Polfer dopo un tentativo di fuga

L’autore dell’aggressione ha tentato la fuga ma la pattuglia Polfer di Milano Bovisa è immediatamente intervenuta bloccandolo. Accompagnato presso gli Uffici della Polizia Ferroviaria, l’uomo è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.

LEGGI ANCHE:

 Capotreno aggredita a Seregno, De Corato: “Militari e agenti in pensione”

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente