Cronaca
dopo gli arresti

Arresti nella comunità di accoglienza, il sindaco: "Episodi gravissimi, solidarietà alle vittime"

"Dobbiamo obbligatoriamente approfondire la vicenda e capire come agire affinché non si ripetano gravissimi episodi del genere”.

Arresti nella comunità di accoglienza, il sindaco: "Episodi gravissimi, solidarietà alle vittime"
Cronaca Trezzano, 11 Ottobre 2022 ore 15:13

Dopo gli arresti presso la comunità di accoglienza, ha preso parola il sindaco di Trezzano: "Episodi gravissimi, solidarietà alle vittime".

Arresti nella comunità di accoglienza, il commento del sindaco

TREZZANO SUL NAVIGLIO – Il Comune commenta la notizia dell'arresto, questa mattina, di quattro ragazzi ospiti della comunità di Villa Amantea a Trezzano, accusati di rapine e aggressioni ai danni di prostitute.

Le parole del sindaco Bottero

“Un fatto estremamente grave – dichiara il sindaco Fabio Bottero – che colpisce la nostra comunità e costringe tutti noi, amministratori, operatori e volontari, a una seria e profonda riflessione.

Desidero innanzitutto esprimere la nostra solidarietà alle donne colpite da violenza e rapine, è davvero un grande dolore per tutti noi. Ringrazio il luogotenente Michele Cuccuru e i carabinieri della Stazione di Trezzano sul Naviglio della Compagnia di Corsico per le indagini condotte e per la costante attenzione al nostro territorio.

Continuiamo a credere nella validità del progetto ministeriale SAI – esprime il sindaco –. È però evidente che insieme agli operatori dell’associazione Villa Amantea dobbiamo obbligatoriamente approfondire la vicenda e capire come agire affinché non si ripetano gravissimi episodi del genere”.

Seguici sui nostri canali