Attualità
si discute anche sull'albero

Si scatena la polemica sulla battuta di Salvini sulle "palle rosa" dell'albero di piazza Duomo a Milano

Il ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini dice la sua sull'albero di Natale in piazza Duomo ed è subito polemica.

Si scatena la polemica sulla battuta di Salvini sulle "palle rosa" dell'albero di piazza Duomo a Milano
Attualità Naviglio grande, 15 Dicembre 2022 ore 12:51

La battuta del ministro delle Infrastrutture, nonchè segretario della Lega, Matteo Salvini sulle "palle rosa" dell'albero di piazza Duomo a Milano scatena l'ennesima polemica.

La polemica di Salvini sulle "palle rosa" dell'albero in Duomo

MILANO - Come riportano i colleghi di Prima Milano, il ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini dice la sua sull'albero di Natale in piazza Duomo e prende così il via l'ennesima polemica.

Lo fa nel corso del convegno nella sede de Il Tempo dal titolo «Roma locomotiva d'Italia» dove dice: «Ogni anno è polemica. A Milano ci ritroviamo l'albero con le palle rosa, per via dello sponsor. De gustibus....», ha detto mercoledì Salvini. suscitando molte polemiche.

La pronta risposta dell’Estetista Cinica

Come scontato la bufera "natalizia" ha così inizio cominciando dalla risposta, che non si è fatta attendere, proprio da chi quest'albero l'ha voluto esattamente così ed è L’Estetista Cinica (Cristina Fogazzi, dell'azienda Vera Lab) che quest’anno ha fatto da sponsor all’albero di Natale e che ha replicato attraverso Instagram: “Ma davvero nel 2022 il rosa è un problema? Dobbiamo pensare di essere ancora vittime del patriarcato e il rosa è un colore da femmine e non va bene? Azzurro è un po’ meglio?”.

E continua: “Ero pronta a tante critiche, ma non a questa. Credevo che il rosa sarebbe stato un elemento irrilevante e invece grande scandalo alla corte di Francia, questo rosa ha sconvolto un sacco di persone”.

 

 

L’albero di Natale in questione è stato acceso e inaugurato il 6 dicembre scorso e porta la scritta “We wish you to be yourself” che richiama i temi dell’accettazione di sé di cui il marchio si fa promotore e, come ha spiegato Cristina Fogazzi, si chiama “Pina” (e non pino), “è una signora”.

La replica di Salvini

A questo punto la polemica è partita e il leader del Carroccio ribatte anche alle accuse dell'Estetista Cinica: «Come migliaia di altri milanesi, donne e uomini, giovani e anziani, per le decorazioni di Natale preferisco il rosso e i colori classici. Cosa c'entra il sessismo?».

Il commento del consigliere Pd Nahum

Il consigliere comunale del Pd Daniele Nahum commenta anch'esso e parla di «battuta squallida: Salvini dimostra di non avere contezza del suo ruolo di ministro e di vicepremier. Sarebbe il caso che imparasse a comportarsi, un amministratore pubblico non può abbandonarsi a battute così volgari e sessiste che tra l'altro sono offensive per la comunità Lgbt».

 

Seguici sui nostri canali