Reddito di cittadinanza: finora sono state accolte più di un milione di domande

A Milano le famiglie assistite superano le 30.000 unità.

Reddito di cittadinanza: finora sono state accolte più di un milione di domande
Attualità 20 Febbraio 2020 ore 10:50

Reddito di cittadinanza: finora sono state accolte più di un milione di domande

Reddito di cittadinanza: finora sono state accolte più di un milione di domande

Sono più di un milione le persone che hanno ottenuto il reddito di cittadinanza in Italia e le domande accolte riguardano due richiedenti su tre. In tutto finora ammontano a 1,1 milioni le richieste che hanno avuto esito positivo, rispetto a quelle inoltrate, che sono 1,6 milioni. Poco meno di centomila sono ancora in fase di valutazione mentre il 28% di esse è stato respinto. Il 56% è arrivato dal Sud-Italia mentre il rimanente si divide tra il Centro e il Nord, e 4 domande su 5 sono stata inviate tramite i CAF.

La fotografia italiana: oltre 30.000 domande solo a Milano

Volendo dare una panoramica più dettagliata, almeno a livello regionale e comunale, nella classifica che ne deriva c’è in testa la Campania con 201.927 famiglie, la Sicilia con 181.214, la Puglia con 95.865, il Lazio con 92.803 e la Lombardia con 87.900 nuclei familiari assistiti dal reddito di cittadinanza. Seguono a ruota la Calabria, il Piemonte, la Sardegna, la Toscana e l’Emilia-Romagna. Per quello che riguarda la distribuzione invece, tra il tessuto urbano e il resto del territorio, la concentrazione risulta molto più alta nei centri abitati che altrove. Tra le città, infatti, c’è per prima Napoli, a seguire Roma che si piazza seconda e subito dopo il capoluogo siciliano, Palermo, e quello lombardo, ovvero Milano. In quest’ultima città le famiglie assistite superano le 30.000 unità e, se si considera questo dato rapportato al numero degli abitanti, la città meneghina supera la stessa capitale. Si tratta di dati, tra l’altro, non solo estremamente precisi, ma anche molto recenti, visto che sono stati diramati direttamente dall’INPS, il 20 gennaio scorso, tramite l’Osservatorio mensile sul reddito di cittadinanza. L’OMRdC è un organo che è stato realizzato appositamente per monitorare l’andamento di questa particolare misura sociale di origine governativa.

 Il funzionamento del Reddito di Cittadinanza nel 2020

Tra le varie modifiche introdotte dalla nuova finanziaria al Decreto Crescita ci sono anche delle novità che riguardano il Reddito di Cittadinanza, soprattutto relative all’ISEE e al calcolo del reddito. La prima, che riguarda appunto l’ISEE, è la possibilità di richiedere il reddito se uno dei componenti della famiglia perde il lavoro, oppure viene meno un trattamento assistenziale, previdenziale o un’indennità. La stessa regola vale se subentra una riduzione del reddito complessivo che supera il 25%. Per quello che riguarda invece le tempistiche per i pagamenti del reddito di cittadinanza, l’accredito con ricarica sulla carta avviene automaticamente tra il 24 e il 27 del mese o comunque entro la fine del mese. Lo stacco, almeno per quello che riguarda le domande inoltrate a gennaio, non dovrebbe superare i due mesi, anche se le tempistiche previste in fase di elaborazione del programma vanno dai 30 ai 45 giorni. In pratica chi ha chiesto il RdC a gennaio vedrà accreditata la somma spettante entro fine marzo.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste