Attualità
la "denuncia"

Poca sicurezza per gli studenti a Famagosta: il sindaco di Lacchiarella scrive a Sala e Granelli

Ragazzini si avvicinano ai coetanei per derubarli, aggredirli, a volte solo con le parole e le minacce, altre con le maniere forti.

Poca sicurezza per gli studenti a Famagosta: il sindaco di Lacchiarella scrive a Sala e Granelli
Attualità Naviglio grande, 08 Marzo 2022 ore 14:58

Antonella Violi, sindaco di Lacchiarella, ha “ritenuto necessario segnalare, nei giorni scorsi, al sindaco Sala e all'assessore Granelli di Milano, una situazione di disagio e di poca sicurezza per i nostri ragazzi".

Studenti a Famagosta: il sindaco di Lacchiarella scrive a Sala e Granelli sulla mancanza di sicurezza

LACCHIARELLA – Gruppetti di ragazzini che avvicinano i coetanei per derubarli, aggredirli, a volte solo con le parole e le minacce, altre con le maniere forti. La denuncia è arrivata al sindaco Antonella Violi che ha “ritenuto necessario segnalare, nei giorni scorsi, al sindaco Sala e all'assessore Granelli di Milano, una situazione di disagio e di poca sicurezza per i nostri ragazzi che frequentano gli istituti scolastici milanesi e che stazionano alla fermata della metro Famagosta per attendere il pullman di rientro a casa”, ha comunicato il sindaco.

Le parole del sindaco Violi

“Al Comune di Milano ho chiesto un maggiore controllo dell'hub di Famagosta con un presidio della polizia locale – ancora Violi – al fine di indurre i malintenzionati a desistere da attività criminose. L’assessore alla Sicurezza e il Comune di Milano, che ringrazio, hanno dato immediato riscontro comunicandomi di aver eseguito un sopralluogo con la polizia locale presso il contesto di Famagosta e che è previsto un incremento delle attività di controllo.

Come sempre – conclude Violi – i rapporti cordiali e dialoganti tra istituzioni consentono di prevenire e affrontare le situazioni più delicate che sono una priorità per tutte le amministrazioni. Ringrazio ancora il sindaco Sala e l'assessore Granelli per il riscontro ricevuto”.

Seguici sui nostri canali