Attualità
l'annuncio

Organizzato per il 13 gennaio il primo sciopero dei trasporti dell'anno

Si fermano Movibus e Stie

Organizzato per il 13 gennaio il primo sciopero dei trasporti dell'anno
Attualità 10 Gennaio 2023 ore 09:45

Il periodo di festa si è ormai concluso e si sta via via tornando alla normalità, tanto che è già in programma da parte dei lavoratori dei trasporti un nuovo sciopero che si svolgerà venerdì 13 gennaio.

Sciopero dei trasporti il 13 gennaio

MILANO - Come riporta Prima Milano, la data e gli orari dello sciopero sono stati pubblicati sul portale dedicato del ministero dei Trasporti. A fermarsi questa volta sono i lavoratori di Movibus e Stie.

Movibus

I lavoratori di Movibus hanno annunciato che da parte loro la protesta sarà attiva dalle 16 alle 20 e saranno guidati dalla sigla Usb lavoro privato, ed è in programma anche un presidio davanti la sede dell'azienda a San Vittore Olona.

Le richieste che si leggono in una nota del sindacato sono fondamentalmente 4:

  • l'indennità di autosnodato
  • l'abolizione della terza ripresa lavorativa
  • l'istituzione del nastro lavorativo a 10 ore
  • il consuntivo della media lavorativa

La nota di Usb

"Le nostre rivendicazioni sono legate ad una necessità di conciliare in modo corretto il tempo di vita e il tempo di lavoro, evitando riprese che costringano ad un tempo lavoro superiore alle 10 ore giornaliere e che, oltre ad erodere il salario in spostamenti, impediscono la conduzione di una regolare e serena vita personale e al riconoscimento di una indennità salariale corrispondente ad una qualifica aggiuntiva come la conduzione del mezzo autosnodato". 

Stie

Dal conto loro, invece, i dipendenti di Stie, che si occupa degli spostamenti urbani a Legnano e Rho e di quelli extraurbani verso la provincia di Varese, rivendicano condizioni contrattuali migliori e sono guidati da Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt Uil, Faisa Cisal e Ugl Fna.

I dipendenti prenderanno parte allo sciopero per 4 ore, ma con "modalità diverse".

Seguici sui nostri canali