Giornale dei Navigli > Attualità > La Commissione mensa Buccinasco su Elior: “Servizio inadeguato”
Attualità Buccinasco -

La Commissione mensa Buccinasco su Elior: “Servizio inadeguato”

Dal comitato: "Pensavamo di uscire con delle risposte, con un programma ben stabilito e con delle scadenze certe per la risoluzione del problema che esiste non solo per bocca nostra".

commissione mensa

La Commissione mensa Buccinasco su Elior: “Servizio inadeguato”.

La Commissione mensa Buccinasco su Elior: “Servizio inadeguato”

BUCCINASCO – Le criticità sul servizio mensa erano già venute fuori nelle scorse settimane. La commissione che indaga con scrupolosa attenzione sulle condizioni del servizio di ristorazione scolastica, aveva già sollevato polemiche su alcuni problemi. Il primo, l’utilizzo di uova non biologiche, diversamente da come prevede il menu. Poi, taglieri sporchi e condizioni igieniche che proprio non piacevano ai genitori che con buona volontà sorvegliano l’operato di Elior, la ditta che ha vinto l’appalto per la gestione della refezione scolastica.

L’incontro con l’Amministrazione

Finalmente, in un recente incontro con i vertici dell’azienda, i responsabili della Pubblica istruzione, l’assessore David Arboit, amministratori e il presidente del consiglio d’istituto di Aldo Moro, i genitori hanno fatto sentire la propria voce, mettendo sul tavolo tutte le criticità rilevate nel corso delle ultime settimane. Una lista lunga, anche se la Commissione aveva “immaginato un contraddittorio più costruttivo: pensavamo di uscire con delle risposte, con un programma ben stabilito e con delle scadenze certe per la risoluzione del problema che esiste non solo per bocca nostra, ma anche per le insegnanti, per i bambini che escono digiuni e per la tecnologa alimentare che continua a rilevare problematiche più o meno gravi”, riportano i componenti della Commissione.

Piano di ammodernamento in 10 giorni

Unica certezza: “Entro i prossimi 10 giorni verrà fornito al Comune un piano di ammodernamento delle infrastrutture e finalmente è stato ordinato l’abbattitore della cucina di via Tiziano, rotto da circa un anno”. I genitori hanno ribadito alcuni punti critici: attrezzature e strumentazioni da rinnovare, da abbinare a una riqualificazione delle cucine. Personale insufficiente con ripercussioni quotidiane su tutto il servizio, dalla preparazione dei pasti alla pulizia dopo il pranzo.

Un menu che non piace

Menu “particolare e di difficile gradimento – insistono i membri della Commissione – e la società non ha dimostrato di essere all’altezza del menu, preparando i piatti con scarsa qualità, mal presentati e di difficile appetibilità, come le crocchette di legumi, le frittate e la pasta e ceci”. In sintesi: “Il servizio offerto non è adeguato”, conclude la Commissione Mensa.

Francesca Grillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente