Giornale dei Navigli > Cronaca > Buccinasco, ispezione commissione mensa: diverse irregolarità
Cronaca Buccinasco -

Buccinasco, ispezione commissione mensa: diverse irregolarità

Sopralluogo nella cucina di Via Indipendenza (Robbiolo) al quale ha partecipato anche un funzionario del Comune di Buccinasco

È del 14 gennaio il post apparso sul blog della Commissione mensa Buccinasco, poi riportato dal consigliere Alberto Schiavone su diverse pagine facebook: “Venerdì 12 gennaio 2018, alle ore 9 circa, è stato effettuato un sopralluogo nella cucina di Via Indipendenza (Robbiolo) al quale ha partecipato anche un funzionario del Comune di Buccinasco. Nel corso della visita, avvenuta durante la preparazione del rollè di spinaci, sono state rilevate alcune gravi irregolarità:

– Mancanza di uno dei due cuochi.

– Mancanza della dietista.

– Utilizzo di uova pastorizzate NON biologiche.

La mancanza del personale ci è stata subito chiara poiché dopo qualche visita effettuata in cucina le persone iniziano ad esserci familiari. Di conseguenza anche i loro ruoli non ci sfuggono più. Per quanto riguarda le uova ci è stata presentata una confezione di preparato biologico prelevata da apposito armadio (vengono correttamente trattenuti i campioni delle confezioni utilizzate per poter dimostrare numeri di lotto e date di scadenza). È stato frugando letteralmente nei bidoni della spazzatura posti all’esterno della cucina che abbiamo invece trovato numerosi contenitori vuoti e chiaramente utilizzati da poco di preparato NON BIOLOGICO.

Mentre noi cercavamo tra i rifiuti, il funzionario del Comune di Buccinasco ha chiesto di poter visionare la bolla di accompagnamento del preparato di uova pastorizzate che era stato appena utilizzato in cucina. La direttrice del centro cottura ha affermato che avrebbe mandato una e-mail al Comune di Buccinasco in mattinata per avvisare dell’utilizzo di uova convenzionali al posto di uova Biologiche. Nel pomeriggio abbiamo inviato apposita mail ai nostri referenti comunali e all’assessore affinché fossero tutti informati dei fatti. Abbiamo nel contempo richiesto di essere tenuti aggiornati su questo episodio e che ci siano fornite al più presto spiegazioni in merito a tutte le segnalazioni fatte durante i mesi di novembre e dicembre”.

LA POSIZIONE DELL’AMMINISTRAZIONE

È stata affidata ad un comunicato stampa, la posizione dell’Amministrazione, che ha espresso disappunto per quanto rilevato dalla commissione: “Personale insufficiente rispetto a quanto previsto dal contratto e derrate alimentari non corrispondenti a quanto indicato nel menù (preparato di uova pastorizzate convenzionale al posto di quello biologico). È quanto hanno trovato venerdì scorso il funzionario del Settore Istruzione del Comune e i genitori della Commissione Mensa durante un sopralluogo insieme presso il Centro pasti presso la scuola Robbiolo. L’Amministrazione comunale ora procederà a inviare una richiesta formale di chiarimento alla società che gestisce il servizio di ristorazione scolastica, primo passo per una contestazione ed eventuali sanzioni.

“La stretta collaborazione tra Comune e Commissione Mensa – spiega l’assessore all’Istruzione David Arboit – è preziosa perché consente un costante monitoraggio di ciò che avviene nelle mense dove mangiano i nostri bambini e ragazzi. Con la Commissione all’inizio dell’anno abbiamo rivisto il menù e abbiamo in programma anche nei prossimi giorni incontri e sopralluoghi per valutare, insieme alla tecnologa alimentare e alla nutrizionista nominate dal Comune, eventuali nuove migliorie per incontrare i gusti dei ragazzi e ridurre gli sprechi, nel rispetto delle normative che riguardano l’alimentazione nelle scuole”.

“Ringrazio gli uffici e i genitori – conclude Arboit – per i controlli puntuali di cui chiederemo immediatamente conto all’azienda”.

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente