Attualità
polemiche area b

Area B Milano. Il sindaco Sala: "Parlerò con le opposizioni ma vado avanti. Io il coraggio ce l'ho"

Dopo la nuova iniziativa della petizione online per chiedere il rinvio del blocco arriva la replica del primo cittadino di Milano.

Area B Milano. Il sindaco Sala: "Parlerò con le opposizioni ma vado avanti. Io il coraggio ce l'ho"
Attualità Naviglio grande, 04 Ottobre 2022 ore 10:38

Continua la polemica infinita ai nuovi divieti all'Area B scattati il 1° ottobre. a Milano. Dopo la nuova iniziativa del capogruppo della Lista Civica a Palazzo Marino Luca Bernardo che ieri, lunedì 3 ottobre, ha lanciato la petizione "Una firma per il rinvio del blocco auto" sul portale Change.org arriva la replica del sindaco Sala che si dice disposto a parlare con chi non condivide i nuovi blocchi ma non cambierà idea.

Il sindaco Sala replica su Area B

MILANO - Sui nuovi divieti per diesel euro 4 e 5 scattati ieri in area B "io vado avanti per la mia strada, l'ho detto mille volte, lo avevo annunciato, credo che sia giusto, in una politica che è fatta di grandi dichiarazioni in campagna elettorale, poi i politici non hanno il coraggio di fare le cose, io il coraggio ce l'ho". Lo ha detto il sindaco di Milano Giuseppe Sala, a margine dell'evento "In dialogo con lo spazio - Samantha Cristoforetti incontra il cielo itinerante", organizzato nel pomeriggio di lunedì, 3 ottobre, in Triennale, a Milano.

"Disposto a parlare con l'opposizione ma non cambio idea"

Sala si è dichiarato "disposto a parlare" con chi non condivide i nuovi blocchi ma ha continuato "non c’è nessuna possibilità che io cambi idea su questa cosa". Il sindaco ha confermato di essere disposto ad incontrare i consiglieri di opposizione - “Ci mancherebbe altro, ma non se il tema è cercare di farmi cambiare idea direi che proprio non c’è alcuna possibilità" - ha concluso ricordando che "non è una decisione presa l’altro ieri, l’abbiamo presa un paio di anni fa. Abbiamo avuto tanto tempo per parlarci. Questo è il ruolo di maggioranza e opposizioni, perché in altri momenti storici magari era il contrario, la discussione Su Area C era la stessa cosa poi passa del tempo e si dice che non è stato così male. Più avanti, con serenità, si considererà ,che Milano continua ad andare avanti per ridurre il traffico è una cosa buona".

La petizione su Change.org

L'iniziativa di ieri del capogruppo della Lista Civica a Palazzo Marino Luca Bernardo che ha lanciato la petizione "Una firma per il rinvio del blocco auto" sul portale Change.org, dopo poche ore dal lancio aveva  raggiunto già 280 sottoscrizioni: "Ho ritenuto opportuno lanciare una petizione sui miei canali social perché i milanesi possano esprimersi per il rinvio dei divieti ai diesel euro 4 e 5 in area B, dichiara Bernardo. La campagna appena partita sta già raccogliendo numerosissime adesioni. Non si può in un momento come questo rimanere fermi su posizioni ideologiche. E' anacronistico".

Seguici sui nostri canali