Attualità
manifestazione in corso

'Fridays for Future', studenti in piazza per il primo corteo

Emergenza climatica e diritti a scuola e lavoro tra i temi urlati ai megafoni dai giovanissimi

'Fridays for Future', studenti in piazza per il primo corteo
Attualità 23 Settembre 2022 ore 11:58

E' iniziato poche ore fa il primo corteo di 'Fridays for Future' in Largo Cairoli. A scendere in piazza, tanti studenti uniti da un solo principio: giustizia climatica.

Iniziato il primo corteo di 'Fridays for Future'

MILANO - Una prima parte del corteo ha iniziato a sfilare dalla stazione Cadorna per poi riconnettersi con il resto dei manifestanti davanti al Castello Sforzesco alle 9.30.
I manifestanti sono per la maggior parte giovanissimi, rispondono agli slogan urlati al megafono, alzano cartelli colorati, cantano e chiedono a gran voce risposte concrete contro la crisi climatica, oltre a maggiore sicurezza durante l'alternanza scuola lavoro e maggiore giustizia sociale.

Le richieste degli attivisti

A ribadire queste richieste è la portavoce di Fridays for Future Italia, Martina Comparelli: "Tra le nostre priorità ovviamente c'è l'urgenza di affrontare la crisi climatica, l'urgenza di avere un mix energetico il più possibile pulito ed economico, noi puntiamo molto sulle rinnovabili come per altro fa il panel delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici.
Vogliamo anche che beni come l'acqua e altri beni comuni siano al sicuro, vogliamo la rimunicipalizzazione dell'acqua e la manutenzione dei dotti dato che si perde circa il 40% dell'acqua nei trasporti. Vogliamo l'efficientamento degli edifici popolari perché non è giusto che chi è già in povertà debba pagare delle bollette salatissime perché le case non tengono ne calore ne fresco."

Scuola, lavoro e trasporti

"Vogliamo la stessa cosa nelle scuole, vogliamo anche politica di sicurezza e giustizia sul lavoro per evitare gli incidenti che accadono in momenti in cui gli studenti vengono cresciuti per diventare strumenti di lavoro.
Siamo per concedere a tutti i cittadini un salario minimo e anche una settimana lavorativa breve perché abbiamo bisogno di tempo per reinteressarci di cui che ci succede".

L'attivista continua chiedendo "i trasporti gratuiti perché nel resto d' Europa ci sono e servono per diminuire le emissioni.
Il problema è che ci occupiamo di clima solo quando succedono le tragedie come alluvione nelle Marche o la Marmolada, è un tema strumentale per fini altri, per fare battibecchi tra partiti".

Il ricordo delle vittime in alternanza scuola-lavoro

Un minuto di silenzio per ricordare gli studenti morti nei luoghi in cui stavano facendo l'alternanza scuola-lavoro. I manifestanti durante il corteo Fridays for Future, alle 10.30, all'altezza di piazza Velasca a Milano, hanno spento i megafoni, silenziato la musica, si sono seduti a terra e hanno dedicato un minuto di silenzio al ricordo di Giuliano, Lorenzo, Giuseppe, i giovani morti durante l'alternanza scuola lavoro. Concluso il minuto di silenzio, nuovi slogan di protesta si sono alzati contro Confindustria, a qualche metro di distanza dalla sede di Assolombarda.

L'appello di Sala ai giovani: andate a votare e avrete diritto a lamentarvi

"L’appello che faccio ai giovani: è andate a votare e avrete più diritto di lamentarvi”. Lo ha detto il sindaco Giuseppe Sala, a margine di un appuntamento de “Il verde e il blu festival” a Palazzo Reale, interpellato su quale appello vorrebbe rivolgere ai giovani prima del voto “Il diritto al voto è veramente importante e io da quando ho avuto 18 anni sono stato sempre felice di andare a votare”, ha concluso poi Sala.

WhatsApp Image 2022-09-23 at 11.20.25 (1)
Foto 1 di 4
WhatsApp Image 2022-09-23 at 11.20.25
Foto 2 di 4
WhatsApp Image 2022-09-23 at 11.20.26
Foto 3 di 4
WhatsApp Image 2022-09-23 at 11.20.27
Foto 4 di 4