Attualità
al via da agosto

A Milano in arrivo una nuova flotta di 750 monopattini in sharing

Con l’ingresso di questo nuovo operatore si esaurisce il numero di dispositivi autorizzabili per la mobilità elettrica in sharing a Milano.

A Milano in arrivo una nuova flotta di 750 monopattini in sharing
Attualità Naviglio grande, 15 Luglio 2022 ore 13:08

Bolt Support sarà l'ultimo operatore a svolgere servizi di mobilità in sharing in città che prevedevano massimo seimila monopattini ammessi alla circolazione.

Bolt Support sarà la nuova società autorizzata dal Comune

MILANO - Come riporta Prima Milano, il Comune di Milano ha autorizzato una nuova società, la Bolt Support, ad esercitare il servizio di sharing con dispositivi per la micromobilità elettrica alle condizioni indicate dal Comune di Milano.

A partire dal primo agosto

Una nuova flotta di 750 monopattini, in caso di esito positivo dei test preliminari sui mezzi previsti dalla normativa comunale, potrà entrare in servizio a partire dal primo agosto.

L'assessore alla Mobilità Censi

“Tra il 2020 e il 2021 – commenta Arianna Censi, assessore alla Mobilità - ci sono stati più di 8.500 noleggi giornalieri per una percorrenza di circa un chilometro e mezzo. Questi dati ci dimostrano che questo servizio in sharing è apprezzato e per lo più utilizzato in maniera complementare al trasporto pubblico locale per gli spostamenti dell’ultimo miglio.

Nello stesso tempo il Comune, attraverso Amat, prosegue nell’attività di monitoraggio e di miglioramento del servizio, in collaborazione con le società, sulle modalità di limitazione automatica della velocità nelle aree pedonali e sul rispetto degli obblighi di sosta”.

Sarà l'ultimo operatore autorizzato a circolare in città in sharing

L’Amministrazione comunale ha approvato nel 2019 le linee di indirizzo per l’individuazione, mediante avviso pubblico, di soggetti pubblici o privati interessati a svolgere servizi di mobilità in sharing che prevedevano massimo seimila monopattini ammessi alla circolazione, con un limite di 750 mezzi a operatore. Con l’ingresso dell’ottavo operatore si esaurisce il numero di dispositivi autorizzabili per la mobilità elettrica in sharing a Milano.