Attualità
la mini ambulanza

A Milano al via la sperimentazione del 118: ecco lo scooter a tre ruote per il primo soccorso:

La sperimentazione avrà una durata di due mesi (fino al 23 dicembre), con operatività garantita dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle ore 18.

A Milano al via la sperimentazione del 118: ecco lo scooter a tre ruote per il primo soccorso:
Attualità Naviglio grande, 25 Ottobre 2022 ore 10:19

Il veicolo a tre ruote potrà così dribblare il traffico ed arrivare sul luogo del soccorso in tempi più rapidi.

Il soccorso arriva su scooter a tre ruote

MILANO – Un motoveicolo a tre ruote per arrivare dove c’è bisogno in modo più rapido. È partita la sperimentazione di Areu Lombardia per l’utilizzo di un mezzo speciale per gli interventi di primo soccorso.

E' un progetto di un giovane medico volontario

“Gli intenti di Areu incontrano il progetto di Jacopo Jona Falco, giovane medico e volontario dell’Organizzazione di Volontariato Intervol /ANPAS, e si traducono in una sperimentazione operativa sul territorio di Milano – spiegano da Areu –, coordinata da Riccardo Stucchi, Direttore AAT 118 Milano dell’Agenzia Regionale Emergenza Urgenza.

Come riporta Prima Milano, la sperimentazione prevede l’impiego di un motoveicolo a tre ruote come Mezzo di Soccorso a intervento Rapido (Motosoccorso) a integrazione dei Mezzi di Soccorso di Base (MSB) e dei Mezzi di soccorso Avanzato (MSA) operativi nell’area della sperimentazione. Il mezzo per il Motosoccorso e il personale operativo sono stati messi a disposizione dall’OdV Intervol/ANPAS, attraverso la convenzione continuativa stipulata da Areu con la rete nazionale ANPAS”.

Al via la sperimentazione per due mesi

L’equipaggio è composto da due soccorritori certificati. La sperimentazione avrà una durata di due mesi (fino al 23 dicembre), con operatività garantita dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle ore 18. Il motoveicolo stazionerà in piazza Duomo e sarà attivato, di norma, nell’area della città compresa all’interno della Cerchia dei Bastioni.
Il Motosoccorso sarà attivato in caso l’arrivo stimato del mezzo sarà più rapido rispetto agli altri veicoli e dove contestualmente ci sia la necessità di eseguire trattamenti salvavita (ad esempio rianimazione cardiopolmonare e defibrillazione precoce, disostruzione delle vie aeree). Il mezzo potrà anche gestire situazioni di lieve entità o essere utilizzato a supporto di altri equipaggi.

Una mini ambulanza su ruote

Il motoveicolo utilizzato per la sperimentazione è un maxi scooter a tre ruote Piaggio MP3 500cc, allestito con sirena e lampeggianti e dotato delle attrezzature necessarie a effettuare manovre di primo soccorso sia su pazienti adulti e pediatrici. I dispositivi a disposizione dell’equipaggio, che viaggiano sempre in condizioni di massima sicurezza e con un filo diretto con la centrale operativa, comprendono defibrillatore (DAE), bombola di ossigeno, strumenti per la ventilazione artificiale, elettrocardiografo, aspiratore elettrico, set per la medicazione delle ferite, saturimetro e misuratore di pressione automatico, collari cervicali.

Seguici sui nostri canali