Giornale dei Navigli > Cronaca > Freddato in strada, morto un 54enne in via Curiel a Corsico. Omicidio a sfondo razzista o droga? FOTO e VIDEO
Cronaca Corsico -

Freddato in strada, morto un 54enne in via Curiel a Corsico. Omicidio a sfondo razzista o droga? FOTO e VIDEO

I soccorritori hanno provato tutte le manovre di rianimazione ma non c'è stato nulla da fare per l'uomo, sposato e con una figlia di 11 anni.

Freddato in strada

Freddato in strada, morto un 54enne in via Curiel a Corsico.

Freddato in strada, morto un 54enne in via Curiel a Corsico

AGGIORNAMENTO ORE 18,30: È stata rinvenuta, dopo accurate indagini, una pistola in una cantina nei pressi di via delle Querce, dove si è consumato l’omicidio. Dovrebbe essere la stessa utilizzata per l’omicidio di ieri sera. I Carabinieri sono ancora sulle tracce dell’assassino

AGGIORNAMENTO ORE 11,00: Come vi avevamo anticipato questa notte, si è trattata di una vera e propria esecuzione. Sono infatti più di dieci i colpi esplosi contro la vittima, Assan Diallo, la maggior parte dei quali indirizzati alla testa. Le Forze dell’ordine, intanto, sono sulle tracce dell’assassino.

AGGIORNAMENTO ORE 3,20: Si è trattata di una vera e propria esecuzione. La moglie sostiene l’ipotesi razzista, affermando che la vittima avrebbe avuto una lite con una persona che l’aveva insultato in quanto senegalese, sostenendo di essere il nipote di Mussolini, ma sembrerebbe esserci anche il sospetto di una lite per questioni di droga.

AGGIORNAMENTO ORE 02,30: Sono 9 i colpi totali inflitti alla vittima.

AGGIORNAMENTO ORE 01,30: E’ giunta sul luogo dell’omicidio la moglie della vittima. Nella disperazione del momento ha dichiarato che già ieri sera, venerdì, il marito era arrivato a casa graffiato, ferito, perchè aggredito da un “razzista – secondo quanto riportato dalla moglie – che lo aveva insultato per il colore della sua pelle”. E probabilmente anche la sera dell’omicidio, sabato, aveva avuto un’altra lite all’interno di un bar.

AGGIORNAMENTO ORE 00,30 : L’uomo ha vissuto in via Dante a Cesano Boscone, poi si era trasferito nel quartiere Tessera. Secono i primi rilievi è stato raggiunto da 2 colpi alla testa, due al torace e uno a un braccio. Le indagini proseguono.

AGGIORNAMENTO ORE 00,10: L’uomo, di origine senegalese, residente al quartier Tessera, è stato raggiunto da un colpo alla testa e diversi al resto del corpo.

CORSICO – E’ ancora da chiarire la dinamica degli eventi, quella che ha portato alla morte di Assan Diallo, un 54enne senegalese, pochi minuti fa in via delle Querce, traversa di via Curiel a Corsico. Sono stati gli abitanti del quartiere a dare l’allarme, dopo essere stati sorpresi da tre spari hanno subito allertato le forze dell’ordine.

La gallery:

Carabinieri e ambulanza sul posto

I Carabinieri e le forze di soccorso sono arrivate immediatamente sul posto. Hanno provato tutte le manovre di rianimazione ma non c’è stato nulla da fare per l’uomo di 54 anni, sposato e con una figlia di 11 anni. Troppo gravi le ferite. I Carabinieri hanno ritrovato oltre due bossoli per terra ma le indagini sono ancora in corso.

Le prime testimonianze

“Una persona buona, non gli voleva male nessuno” – ha dichiarato la vicina – “Faceva il buttafuori, si arrangiava con qualche lavoretto in giro”.

SEGUONO AGGIORNAMENTI

A cura di Francesca Grillo e Andrea Demarchi

Leggi qui dell’arresto lampo dopo sole 34 ore.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente