EUROPA LEAGUE

Stella Rossa-Milan: un pareggio amaro che può comunque valere la qualificazione

Ieri sera si è giocata al Marakàna di Belgrado la sfida tra Stella Rossa e Milan, gara valevole per i sedicesimi di Europa League.

Stella Rossa-Milan: un pareggio amaro che può comunque valere la qualificazione
Sport Naviglio grande, 19 Febbraio 2021 ore 11:21

Stella Rossa-Milan: un pareggio amaro che può comunque valere la qualificazione.

Stella Rossa-Milan: un pareggio amaro che può comunque valere la qualificazione

Ieri sera si è giocata al Marakàna di Belgrado la sfida tra Stella Rossa e Milan, gara valevole per i sedicesimi di Europa League. Pioli ha optato per un ampio turnover in vista del super derby di domenica pomeriggio, schierando quattro titolari su undici.

Tabellino

La partita, nonostante tutto, è stata gestita dai rossoneri. Chi ha guardato la partita ha notato che i giocatori del Milan hanno cercato di mantenere per tutti i 90′ un ritmo blando, onde evitare di stancarsi troppo; giro palla lento, verticalizzazioni veloci quando possibile e molti giocatori in copertura. Al 42′ i rossoneri sono andati in vantaggio grazie all’autogol di Pavkov, il quale nel secondo tempo conquista il calcio di rigore siglato da Kanga. Ed è proprio su un penalty che pochi minuti dopo Theo Hernandez trova il gol del momentaneo 2-1. Ma negli ultimi due minuti succede di tutto: Castillejo viene atterrato al limite della propria area, l’arbitro non fischia, passaggio ad un giocatore della Stella Rossa in fuorigioco ma il guardalinee non alza la bandierina, calcio d’angolo. Ed è proprio su angolo che al 92′ Pavkov trova il gol del 2-2. Risultato importante per i rossoneri, dato il doppio gol in trasferta.

Pioli

Il tecnico rossonero ha parlato così nel post partita:

“Ci è mancata la qualità per chiudere la partita. Non è una questione di voglia. La partita l’abbiamo fatta, ma anche i nostri errori. Qualcosa a questi livelli ci sta concederlo. Era la partita giusta, avevamo la possibilità di vincere e non abbiamo sfruttato la superiorità numerica. Pensiamo al ritorno, il 2-2 non è un brutto risultato, anzi è positivo. Analizzeremo la partita e alzare il livello delle prestazione perché ora arriva un momento importante anche se non decisivo per la stagione. Bennacer è la nota dolente di stasera. E’ una ricaduta per lui. Pensavamo di aver fatto tutto per farlo tornare in campo. Ci dispiace davvero tanto perché ha lavorato molto per tornare. Abbiamo fatto un periodo 2 mesi fa con tanti infortuni e quindi chi ha giocato spesso ha speso tanto. Ora dobbiamo gestire la condizione di chi è rientrato e di chi ha giocato tanto. Oggi non abbiamo vinto perché non abbiamo avuto la personalità per chiuderla non per una condizione fisica che non c’è. Abbiamo tutte le qualità per fare bene. Credo che i derby siano sempre equilibrati. Credo che la squadra che non subirà gol avrà molte opportunità di vincerlo. Siamo molto vicini come livello e arriva nel momento giusto. Siamo preparati per fare bene”.

FP

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli