SPECIALE EURO2021

Conclusi gli ottavi di Euro2020: ora riflettori puntati sui quarti

Con Svezia e Ucraina di ieri sera, terminata con la vittoria degli ucraini all’ultimo secondo dei tempi supplementari, sono terminati gli ottavi di finale di finale.

Conclusi gli ottavi di Euro2020: ora riflettori puntati sui quarti
Sport Naviglio grande, 30 Giugno 2021 ore 10:58

Conclusi gli ottavi di Euro2020: ora riflettori puntati sui quarti.

Conclusi gli ottavi di Euro2020: ora riflettori puntati sui quarti

Con la partita tra Svezia e Ucraina di ieri sera, terminata con la vittoria della squadra di Shevchenko all’ultimo secondo dei tempi supplementari, sono terminati gli ottavi di finale di Euro2020. Abbiamo assistito a tantissime sorprese; molte big non hanno rispettato le aspettative e sono state eliminate dagli “underdog” che hanno lottato fino all’ultimo secondo di ogni match.

Uno degli esempi più lampanti è stata la partita tra la Francia e la Svizzera. I transalpini, campioni del mondo in carica e favoritissimi per la vittoria di questo Europeo, hanno terminato la loro corsa verso la finale contro la squadra di Petkovic. Nonostante il vantaggio per 3-1 a dieci minuti dalla fine, gli elvetici non si sono mai arresi e grazie ad un Seferovic in forma smagliante e a Gavranovic, sono riusciti a pareggiare nel finale di partita il risultato e a portare il match prima ai supplementari e poi ai calci di rigore. Mbappè ha sul piede l’ultimo rigore, quello decisivo, ma Sommer lo ipnotizza e parandolo, porta la sua squadra ai quarti di finale.

Anche la Germania è stata eliminata ieri pomeriggio dall’Inghilterra. La squadra di Low non è mai stata pericolosa ed esce anzitempo dalla competizione con un 2-0 che non lascia posto a discussioni. Decisivo l’errore di Muller a dieci minuti dalla fine che avrebbe potuto riaprire la partita. Discorso opposto invece per il Portogallo, che, nonostante sia stato molto più pericoloso del Belgio, non riesce a trovare il gol e viene eliminato dalla squadra di Lukaku, che venerdì sera affronterà alle 21 l’Italia di Mancini, reduce dalla vittoria per 2-1 contro l’Austria.

Menzione d’onore alla Danimarca, Repubblica Ceca e Spagna. I danesi, dopo il brutto evento che ha colpito Eriksen, hanno cambiato completamente l’approccio alle gare e sabato pomeriggio hanno travolto 4-0 il Galles di Bale. I cechi, guidati in attacco da Schick, hanno eliminato gli olandesi che non sono mai stati pericolosi durante la gara. Gli spagnoli invece, hanno rifilato l’ennesima manita alla Croazia, nonostante un avvio difficile per via dell’errore del portiere Simon, che ha portato i croati in vantaggio dopo pochi minuti.

Di seguito il calendario dei quarti di finale:

Venerdi 2 luglio, ore 18, San Pietroburgo, SVIZZERA-SPAGNA

Venerdi 2 luglio, ore 21, Monaco di Baviera, BELGIO-ITALIA

Sabato 3 luglio, ore 18, Baku, DANIMARCA-REPUBBLICA CECA

Sabato 3 luglio, ore 21, Roma, UCRAINA-INGHILTERRA