EUROPA LEAGUE

Manchester United-Milan: i rossoneri dominano Manchester

Chi se lo sarebbe mai aspettato che la squadra di Pioli, senza otto giocatori (sei titolari), sarebbe scesa in uno dei campi più prestigiosi di sempre e si sarebbe messa a dominare la partita?

Manchester United-Milan: i rossoneri dominano Manchester
Sport Naviglio grande, 12 Marzo 2021 ore 10:27

Manchester United-Milan: i rossoneri dominano Manchester.

Manchester United-Milan: i rossoneri dominano Manchester

Chi se lo sarebbe mai aspettato che la squadra di Pioli, senza otto giocatori (sei titolari), sarebbe scesa in uno dei campi più prestigiosi di sempre e si sarebbe messa a dominare la partita? In pochi. Ma i rossoneri quest'anno ci stanno stupendo giornata dopo giornata, quindi mai dire mai quando si parla con loro.

Partita

Dopo solo sei Minuti Leao trova il gol, annullato successivamente per un fuorigioco giusto. Meno corretto è invece il gol segnato e poi annullato da Kessie per fallo di mano. Nonostante i numerosi replay, il fallo di mano non esiste. Alla fine del primo tempo, Maguire ha l'opportunità di portare la sua squadra in vantaggio ma non riesce a segnare a porta libera. Nella ripresa Diallo porta immediatamente il Manchester in vantaggio, grazie ad una grande girata di testa. Ma il Milan non molla e continua per tutta la partita ad attaccare e a rendersi pericolosa. Al 92' Kjaer trova il gol del pareggio grazie ad un bellissimo colpo di testa. Pareggio meritato.

Pioli

Il tecnico rossonero ha parlato così al termine del match:

 "I complimenti vanno fatti ai giocatori, hanno giocato una partita con personalità provando a comandare il gioco. Hanno saputo gestire i momenti difficili e sapevamo di avere di fronte un avversario di qualità. Quella di oggi è una prestazione importante che fa crescere la fiducia in noi stessi. E' un buonissimo risultato ma dobbiamo ancora guadagnarci il passaggio del turno. Servirà una partita di alto livello per eliminare un avversario così forte. Ora ci buttiamo di nuovo sul campionato, abbiamo pochissimo tempo per recuperare. Il gol di Kessie? Sono rimasto un attimo così, dalla panchina avevo visto solo il gran gol e avevo esultato. Stavamo giocando bene e il gol ci avrebbe dato ancora più forza mentale. Franck mi assicura di non aver toccato la palla con la mano. Continuo a ripetere ai miei giocatori che non sto allenando un gruppo normale ma eccezionale da tutti i punti di vista. Quando i ragazzi danno l'anima per ottenere un risultato ritengo sia giusto essere soddisfatti. A inizio partita l'avremmo accettato volentieri, a fine gara siamo contenti ma si poteva fare qualcosa in più. Al ritorno sarà complicato ma abbiamo dimostrato di essere all'altezza di un avversario così forte. Leao non ha bisogno delle mie coccole, ha bisogno di crescere, giocare ma è sicuramente un ragazzo con grande talento e qualità. Ha sicuramente una voglia superiore di stare all'interno della partita rispetto all'anno scorso".

FP