Menu
Cerca
SERIE A

L’Inter scappa, il Milan frena

Ieri sera, con il posticipo tra Milan e Napoli, è terminata la 27^ giornata della Serie A. 

L’Inter scappa, il Milan frena
Sport Naviglio grande, 15 Marzo 2021 ore 10:26

L’Inter scappa, il Milan frena.

L’Inter scappa, il Milan frena

Ieri sera, con il posticipo tra Milan e Napoli, è terminata la 27^ giornata della Serie A.

Torino-Inter

I nerazzurri non hanno deluso le aspettative e, nonostante una partita difficile, sono riusciti a portare a casa i tre punti e a portarsi a più nove dai rossoneri. Conte deve ringraziare Lautaro Martinez che è riuscito a trovare il gol del vantaggio all’86, con un gran colpo di testa.

Milan-Napoli

I rossoneri escono arrabbiati da San Siro, sia per la sconfitta, sia per il rigore non fischiato ai danni di Theo Hernandez a pochi minuti dalla fine. Ora Pioli deve rimboccarsi subito le maniche e prepararsi per il ritorno di Europa League giovedì contro lo United.

Stellini

Il vice allenatore nerazzurro ha parlato così al termine del match:

“Sono vittorie molto importanti perché queste partite non sono semplici da giocare in quanto l’importanza dei tre punti è grande anche per l’avversario quindi queste squadre ti aspettano e ci vogliono delle grandi giocate o degli episodi per sbloccarle. Noi siamo stati nel primo caso bravi a sfruttare l’episodio del rigore e nel secondo a trovare una grande giocata con Sanchez e Lautaro Martinez. Abbiamo un rapporto costante ma non mi piace di parlare di me ma di tutto lo staff. Io non porto solo me stesso e il pensiero del mister ma io rappresento uno staff e ci sono tanti collaboratori come me che comunicano col mister. Lavoriamo per supportare la sua idea e i complimenti vanno a tutto lo staff. Il lavoro è tanto e ci mettiamo tanto impegno per supportare il nostro allenatore”.

Pioli

Il tecnico rossonero ha parlato così al termine del match:

“Non contano le assenze dei titolari, la squadra era competitiva. Abbiamo trovato un avversario con qualità, primo tempo complicato ma non abbiamo concesso tantissimo. Non è stata una gran partita a livello tecnico, abbiamo sbagliato tanto anche senza pressione. Questo è stato il nostro limite. Il gol preso a inizio secondo tempo è stato pesante perchè stavamo facendo di più. Ci sta fare un errore a metà campo ma potevamo recuperare. Abbiamo perso un’occasione, venivamo da due grandi partite Verona e Manchester e poteva essere una gran settimana. Guardarci dietro o davanti non lo so ma dobbiamo pensare alla prossima gara, il Manchester e poi alla Fiorentina. Oggi affrontavamo un avversario di qualità. L’Inter è andata fortissimo dopo l’esclusione in Europa, noi non guardiamo nè davanti nè dietro, pensiamo solo a mettere in campo prestazioni migliori di quelle di stasera per far più punti possibili. Sicuramente nella costruzione dovevamo essere più veloci e potevamo attaccare la profondità. Non ci siamo riusciti è mancata la qualità. Abbiamo perso una palla che poteva essere gestita meglio sul gol ma potevamo recuperare con i mediani. La reazione c’è stata, con Leao abbiamo creato una palla gol abbastanza importante, peccato. Il rigore poteva esserci, un risultato positivo c’avrebbe aiutato in quanto la prestazione della squadra non è completamente negativa. Serviva qualcosa in più”.

FP

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli