SERIE A

L'Inter frena, accelera il Milan

Dopo la sosta per le nazionali, ieri alle 12:30 i nerazzurri sono tornati in campo contro la Sampdoria. Alle 20:45 invece, i rossoneri hanno affrontato in casa la Lazio di Sarri.

L'Inter frena, accelera il Milan
Sport Naviglio grande, 13 Settembre 2021 ore 11:08

L'Inter frena, accelera il Milan.

L'Inter frena, accelera il Milan

Dopo la sosta per le nazionali, ieri alle 12:30 i nerazzurri sono tornati in campo contro la Sampdoria. Inzaghi ha confermato il 3-5-2 con lo stesso undici visto nella partita di Verona, unica eccezione Dimarco inserito in difesa al posto di Bastoni.

Sintesi Sampdoria-Inter

La squadra di D'Aversa mostra subito un atteggiamento agguerrito e prova a mettere in difficoltà l'Inter sin dall'inizio con il gioco sulle fasce. Da una parte Bereszinski e Candreva, dall'altra Augello e Damsgaard costringono ad un lavoro sfiancante DimarcoDarmian. Con il passare dei minuti l'Inter riesce a conquistare un po' di campo grazie al lavoro sporco di Lautaro che si abbassa per aprire le avanzate degli esterni.

Ed è proprio grazie a Martinez che nasce la punizione dal limite dell'1-0 di Dimarco. Su calcio d'angolo Yoshida poco dopo, grazie ad una deviazione di Dzeko, riporta il punteggio sulla parità. Punteggio che cambia alla fine del primo tempo quando, dopo una corsa fantastica di Barella, Lautaro segna il gol del 2-1 su un cross preciso del centrocampista sardo. Ma nella ripresa, i terzini doriani siglano il gol della definitiva parità: Bereszinski illude l'avversario con un colpo di tacco, crossa con il piede non suo e trova dall'altra parte dell'area Augello che conclude al volo di sinistro sotto l'incrocio.

L'Inter spreca una grande occasione e si colloca quarta in classifica con 7 punti.

Milan-Lazio

Partita totalmente diversa per i rossoneri contro la Lazio.

Pioli ha studiato benissimo la partita e ha chiuso fin dal primo minuto gli spazi ai centrocampisti laziali. Kessie ha marcato ad uomo Milinkovic-Savic, non lasciandogli spazio neanche per un secondo. Tonali invece, il più in forma tra i rossoneri, spaziava tra Luis Alberto e Lucas Leiva.

Dominio totale del Milan che al 40' trova il gol del vantaggio con Leao. L'attaccante portoghese inizia l'azione con un dribbling su Leiva, arriva in area di rigore, passaggio a Rebic che di prima gliela ridà, stop e tiro all'angolino basso. A pochi secondi dal duplice fischio Kessie viene travolto in area da Immobile. Ma è lo stesso ivoriano che dal dischetto spreca l'occasione del 2-0 colpendo la traversa. Nella ripresa la storia non cambia. Al 60' entra Ibrahimovic che dopo soli 5 minuti sigla il 2-0 su assist di Rebic. Nel finale Sarri viene espulso per proteste. I rossoneri si collocano primi in classifica a punteggio pieno.