Sport
CHAMPIONS LEAGUE

Il Milan è stato scippato! Pioli è su tutte le furie

L'episodio più significativo della giornata no dell'arbitro turco è arrivato al 97'.

Il Milan è stato scippato! Pioli è su tutte le furie
Sport Naviglio grande, 29 Settembre 2021 ore 10:35

Il Milan è stato scippato! Pioli è su tutte le furie.

Il Milan è stato scippato! Pioli è su tutte le furie

È terminata 1-2 la sfida tra Milan e Atletico Madrid. I rossoneri per i primi trenta minuti hanno dominato i campioni di Spagna, portandosi in vantaggio grazie al gol di Leao su assist di Diaz. Dopo mezz'ora però l'arbitro Cakir espelle Kessie per doppia ammonizione. Il doppio giallo ci può anche stare, ma solo nel caso in cui il metro arbitrale rimanga lo stesso. Invece no, alcuni interventi simili dei giocatori dell'Atletico non vengono sanzionati.

Raggiunti con Griezmann al minuto 84, ai rossoneri non pare vero quanto accade al minuto 97': Lemar entra in area e, colpendolo con la mano sinistra, fa carambolare il pallone sul braccio di Kalulu. Nonostante i due minuti di controllo Var, l'arbitro turco decide di concedere il calcio di rigore, trasformato da Suarez.

Pioli

Queste le parole del tecnico rossonero al termine della sfida:

"Abbiamo giocato una grande partita, sicuramente. Abbiamo creato, siamo stati squadra, abbiamo subito pochissimo, anzi nulla. Eravamo padroni del campo, quindi la prestazione della squadra ci doveva dare grandissima fiducia Le decisioni dell’arbitro… Sì, sul rigore è difficile giudicare. Forse c'è un tocco di mano precedente da parte di Lemar. Kalulu è stato poco coordinato nel movimento. L'espulsione di Kessie? I suoi interventi non mi sono sembrati tali da giustificare due gialli in mezz'ora. L'arbitro non è stato certamente il migliore in campo. Diaz soffre di una tendinite al ginocchio, ma è una cosa cronica. Ogni tanto ce l’ha, ci sta lavorando e si riacutizzato nel secondo tempo. Spero che possa recuperare per domenica sera. Ora è necessario recuperare tutte le energie e finire bene prima della sosta".

Inter

L'Inter sbatte ancora una volta, la terza consecutiva, sullo Shakhtar. La squadra di Inzaghi non concretizza le occasioni e torna da Kiev con uno 0-0 che complica la situazione in Champions League.

L'allenatore nerazzurro ha parlato così nel post partita:

"Abbiamo affrontato una squadra in salute che gioca bene, che ha avuto tanto palleggio, in alcuni momenti ha palleggiato molto bene tecnicamente. Noi non abbiamo sfruttato le occasioni. Abbiamo colpito una traversa, un portiere in grandissima serata, un paio di volte potevamo concludere meglio. Abbiamo avuto cinque occasioni anche in una serata non brillantissima. Per quanto creato secondo me potevamo vincere la gara. Noi avremo la partita di ritorno con loro. E' una squadra di valore, imprevedibile, con tantissimi giocatori di talento e che crea problemi a tante altre squadre. Per quello creato dovevamo fare un gol ma abbiamo trovato una traversa, il loro portiere e un avversario di assoluto valore. Ora noi avremo il doppio incontro con lo Sheriff, loro con il Real e poi ci rivedremo a San Siro a fine di novembre".