Carcinoma polmonare metastatico: cos’è e come si manifesta

Carcinoma polmonare metastatico: cos’è e come si manifesta
Salute 15 Aprile 2021 ore 15:00

Il carcinoma polmonare metastatico nasce nei polmoni e si diffonde ad altre parti del corpo. La diffusione del cancro si chiama metastasi.

Quando il cancro del polmone è metastatico, è in una fase avanzata (IV stadio) è può essere difficile da trattare. Ma il risultato varia da persona a persona.

Il cancro del polmone spesso non ha sintomi nelle sue fasi iniziali e questa è una delle conseguenze del fatto che spesso si diagnostica molto tardi. Il termine metastatico si riferisce a uno stadio, non a una forma di cancro. LA metastasi ha la stessa istologia del tumore originario. Ad esempio, il cancro ai polmoni che si diffonde al fegato è chiamato metastasi polmonare piuttosto che cancro al fegato.

Cos'è il carcinoma polmonare metastatico

Il tumore metastatico è la condizione in cui una neoplasia si diffonde in un altro organo  del corpo. Ad esempio se un cancro del polmone metastatizza alle ossa, parleremo di tumore del polmone metastatico all’osso. Può’ anche succedere, anche se raramente, che una persona con un tumore del polmone possa sviluppare anche un nuovo tumore dell’osso, in questo caso non parleremo di tumore metastatico, ma di un paziente con un doppio tumore primitivo.

Le cellule del cancro al polmone metastatico hanno le stesse caratteristiche delle cellule del cancro del polmone originali. Questo lo si può vedere al microscopio. A volte, tuttavia, il paziente giunge all'osservazione del medico già in fase metastatica, in quanto spesso il tumore nelle fase iniziale è asintomatico.

Una volta operato il tumore può recidivare nello stesso posto in cui era insorto. In questo caso infatti parleremo di recidiva locale. Se il cancro si sviluppa nell'altro polmone invece parleremo di tumore metastatico o diffuso. A volte invece, un nuovo nodulo in un paziente già operato può significare la presenza di un nuovo tumore.

Quali sono i sintomi

Il cancro metastatico non sempre causa sintomi. Se si verificano, il tipo specifico di sintomo dipende dall'area del corpo interessata.

Ghiandole surrenali

Se il cancro si è diffuso alle ghiandole surrenali, questo di solito non causa sintomi. Tuttavia, se il tumore è grande, può causare dolore alla schiena o all'addome. Se il cancro colpisce almeno il 90% di entrambe le ghiandole, può causare insufficienza surrenalica, che può portare a perdita di appetito, febbre, debolezza, affaticamento, nausea, vomito e altri sintomi.

Ossa

Circa il 30-40% delle persone con carcinoma polmonare avanzato sviluppa metastasi ossee. In questo caso, il dolore è il sintomo principale e aumenta il rischio di fratture.

Cervello

Circa il 20–35% delle persone con cancro del polmone non a piccole cellule sviluppa metastasi cerebrali. Disturbi neurologici mal di testa, confusione, stanchezza, nausea e debolezza sono i sintomi.

Fegato

La perdita di appetito, la nausea dopo aver mangiato o l’ittero possono indicare una metastatizzazione al fegato.

Linfonodi

I linfonodi ingrossati soprattutto al  collo possono essere sintomo di metastasi linfonodali.

Come si sviluppa il cancro del polmone metastatico

La maggior parte delle cellule ha un ciclo di vita limitato. Nei tumori le cellule tumorali continuano a replicarsi senza mai morire. Questo è il principio dell'inizio di una neoplasia Quando le cellule tumorali, attraverso il sangue o i linfonodi partendo dal tumore primitivo iniziano a diffondersi in altri organi, abbiamo le metastasi. 

Gli organi più colpiti dal tumore del polmone sono

  • Ghiandole surrenali;
  • L’altro polmone;
  • Ossa;
  • Cervello;
  • Fegato;
  • Linfonodi.

Come viene diagnosticato il cancro del polmone metastatico

La stadiazione  per le metastasi comporta il controllo delle aree in cui il cancro ai polmoni si diffonde tipicamente.

I test diagnostici comprendono:

  • Analisi del sangue;
  • Raggi X;
  • Scansioni TC;
  • Scansioni MRI;
  • Scansioni ecografiche.

Come viene trattato il cancro del polmone metastatico

Il trattamento tumore del polmone metastatico non è chirurgico.
Ci si concentra sul controllo dell’avanzamento del tumore  e sul controllo dei sintomi. La prognosi purtroppo rimane infausta.

Le opzioni di trattamento dipendono dal tipo di cancro, dalla posizione delle metastasi, e dallo stato di salute del paziente.
Le opzioni includono:

  • Chemioterapia;
  • terapia biologica
  • immunoterapia
  • Radioterapia;
  • Terapia laser, se una parte di un tumore sta bloccando le vie aeree;
  • Altri farmaci per gestire i sintomi, come il dolore.

Come si può prevenire questo cancro

Non è sempre possibile prevenire il cancro ai polmoni o impedirne la diffusione. Tuttavia, evitare cose che aumentano il rischio di sviluppare il cancro ai polmoni può aiutare. Il fumo, ad esempio, è un fattore di rischio prevenibile.

Inoltre, è più probabile che il trattamento sia efficace nelle fasi iniziali, quindi ricevere una diagnosi e un trattamento precocemente può impedire la diffusione del cancro.

Tuttavia, ricevere una diagnosi precoce può essere difficile perché spesso non ci sono sintomi nelle fasi iniziali. Questo è il motivo per cui lo screening è così importante: può rilevare il cancro ai polmoni mentre è ancora relativamente facile da trattare.