Politica
riceviamo e pubblichiamo

Una mozione e un'interpellanza di FdI per la sicurezza di Corsico

Presentate dai consiglieri di Fratelli d'Italia due documenti sulla sicurezza nella città di Corsico a seguito dei provvedimenti presi dall'Amministrazione comunale.

Una mozione e un'interpellanza di FdI per la sicurezza di Corsico
Politica Corsico, 17 Giugno 2021 ore 11:53

Una mozione e un'interpellanza di FdI per la sicurezza di Corsico.

Una mozione e un'interpellanza di FdI per la sicurezza di Corsico

CORSICO - (Riceviamo e pubblichiamo) Presentate dai consiglieri di Fratelli d'Italia due documenti sul problema sicurezza nella città di Corsico a seguito dei provvedimenti presi dall'Amministrazione comunale con un’ordinanza firmata dal sindaco con l’obiettivo di “contribuire a eliminare situazioni di pericolo e a garantire condizioni di vivibilità in città”. Di seguito pubblichiamo i testi presentati dai consiglieri del partito di opposizione:

La Mozione

"La microcriminalità è purtroppo in aumento, ed è quello che dà o meno il senso di sicurezza ai cittadini perché si tratta di criminalità visibile e che terrorizza chi normalmente frequenta il territorio, cittadini e commercianti ormai esausti che si sentono impotenti e non supportati da chi deve condurre il territorio.

Considerato che: Negli ultimi giorni purtroppo si sono aggiunti vari e ripetuti fatti gravissimi sul territorio con scene efferate di sangue per strada in Centro e in pieno giorno conseguenti a risse, con ubriachi molesti che girano indisturbati, con degrado di ogni genere, e il recente danneggiamento di oltre 15 auto presso il parcheggio della stazione ferroviaria

Considerato inoltre che le Forze dell’Ordine svolgono l’attività di controllo del territorio con le risorse che hanno a disposizione, e che purtroppo la nostra Polizia Locale è in deficit a causa delle poche unità di agenti disponibili

Considerato che in alcune zone spesso vediamo in supporto alle Forze dell’Ordine, anche l’Esercito Italiano con la loro presenza fissa e mobile.

 Impegnano il Consiglio Comunale:

 1 A chiedere al Sindaco e alla Giunta a volersi recare velocemente dal Prefetto a chiedere sostegno ed aiuto per Città di Corsico, chiedendo di inviare risorse extra per affrontare questa emergenza così da far capire che lo Stato e le Istituzioni ci sono e che chi commette certi atti deve cessare immediatamente di delinquere.

 2 A chiedere al Sindaco e alla Giunta un incontro con i vertici della locale Compagnia dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e del Comando della Polizia Locale per pianificare un’attività di controllo del territorio in base a quelle che sono le risorse attualmente disponibili

3 A costituire una Commissione di studio ai sensi dell’art 19 del Regolamento del Consiglio Comunale per lo studio, la valutazione e l’impostazione di interventi legati al tema della sicurezza e al contrasto delle forme di microcriminalità nel nostro territorio. Proponiamo inoltre che i componenti di questa Commissione rinuncino al ‘’gettone di presenza’’, in base alla loro volontà, per non gravare sul bilancio comunale ai danni del cittadino".

I Consiglieri di Fratelli d’Italia: Antonio Saccinto e Luigi Rapetti

L'Interpellanza “Emergenza sicurezza”

I sottoscritti consiglieri comunali Antonio Saccinto e Luigi Rapetti ai sensi delle leggi, dello Statuto e dei regolamenti vigenti, presentano la seguente interpellanza affinché venga inserita all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale:

Premesso che: In questi ultimi mesi nella Città di Corsico si è assistito ad un aumento di gravi fatti, spesso sfociati nel sangue che sono balzati su tutte le cronache, non solo locali e che hanno causato turbamento all’ordine pubblico cittadino e i quali hanno determinato una sensazione di insicurezza soprattutto nel Centro Città

Considerato che: E’ stata rafforzata la Giunta con la nomina di un Assessore delegato alla sicurezza appartenente ai 5 Stelle, gruppo politico contrapposto a voi nelle ultime elezioni comunali, comunicando che il nuovo progetto avrebbe portato un valore aggiunto alla città e considerando inoltre che la Vostra soluzione adottata il giorno 14 giugno 2021 è stata quella di vietare la vendita d’asporto delle bevande alcoliche in vetro dalle 20:00 alle 05:00                                                                                                                                                     Chiediamo: Chi controllerà il rispetto di questa Ordinanza dal momento che non è previsto l’ampliamento del turno della Polizia Locale corsichese?

E’ previsto un incontro con il Prefetto che coinvolga anche i vertici provinciali delle Forze dell’Ordine, per far presente la necessità di una maggior controllo del territorio per arginare questi episodi turbativi dell’ordine e della sicurezza della nostra Città?