Menu
Cerca

Rozza (Pd): è sempre più urgente riformare il Sistema sociosanitario lombardo

"Il dipartimento di prevenzione è condizione indispensabile per avere una gestione ordinata della pandemia e della raccolta dati", spiega la consigliera.

Rozza (Pd): è sempre più urgente riformare il Sistema sociosanitario lombardo
Politica Naviglio grande, 27 Gennaio 2021 ore 07:00

Rozza (Pd): è sempre più urgente riformare il Sistema sociosanitario lombardo.

Rozza (Pd): è sempre più urgente riformare il Sistema sociosanitario lombardo

MILANO – Istituire i dipartimenti di prevenzione, i distretti, i dipartimenti di salute mentale, la figura del direttore di distretto: non sono esattamente richieste da poco quelle che l’Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, ha formulato nella sua analisi della riforma del Sistema sociosanitario lombardo.

L’analisi dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali

L’ente ha preso in esame il modello e i risultati raggiunti a 5 anni dall’avvio della legge regionale 23 del 2015, ai tempi di Maroni presidente, l’ha sviscerata e ha compilato oltre 60 pagine dettagliate e senza sconti che poi ha inviato a Fontana presidente e alla sua Giunta ancora a trazione leghista.

Le parole della consigliera dem

“Ovviamente non nasce dal nulla questa analisi – spiega Carmela Rozza, consigliera regionale del Pd e componente della Commissione Sanità –. La legge di riforma era stata introdotta in via sperimentale e, a distanza di un quinquennio, Ministero della Salute e Regione Lombardia hanno proceduto alle dovute verifiche, affidate, appunto, all’Agenas.

Il Ministero è molto diretto nei confronti della Giunta lombarda

Ma nella lettera di accompagnamento dell’indagine, il Ministero è molto diretto, nei confronti della Giunta lombarda: dice proprio che, preso atto di alcune criticità, con questo documento si avanza una proposta riorganizzativa del sistema sociosanitario lombardo per riallinearlo alle norme statali. E pone pure dei tempi stretti: 120 giorni, con l’impegno di iniziare entro un mese. È datata metà dicembre…”.

Cosa chiede il Ministero della Salute attraverso l’analisi di Agenas

Ma cosa chiede il Ministero della Salute attraverso l’analisi di Agenas? “Elementi fondamentali della gestione sociosanitaria per come è organizzata in Italia – prosegue Rozza –. Quindi, l’istituzione dei Dipartimenti di prevenzione, costituiti quali articolazioni delle Asst, con funzioni di governo ed erogazione delle prestazioni per la tutela della salute della popolazione; dei distretti, prevedendo un adeguato coinvolgimento dei sindaci; dei dipartimenti di salute mentale, con il compito di gestire la domanda legata alla cura,
all’assistenza e alla tutela del paziente sul territorio; della figura del direttore di distretto”.

“Il dipartimento di prevenzione è indispensabile per una gestione ordinata della pandemia”

Insomma, lo Stato è tranciante con la Lombardia, fa notare la consigliera dem: “D’altra parte, il dipartimento di prevenzione è condizione indispensabile per avere una gestione ordinata della pandemia e della raccolta dati. Vediamo tutti i limiti della sua assenza in quello che è accaduto in tutto questo anno, ma non ultimo in questi giorni”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI