Menu
Cerca

Elezioni a Corsico, le prime parole del sindaco Stefano Ventura

Il commento dei vincitori che hanno sostenuto il centrosinistra e l'amarezza di chi continuerà il lavoro dai banchi dell'opposizione.

Politica 05 Ottobre 2020 ore 21:08

Elezioni a Corsico, le prime parole del sindaco Stefano Ventura.

Elezioni a Corsico, le prime parole del sindaco Stefano Ventura

CORSICO – Ha dedicato la vittoria alla sua squadra, li ha ringraziati uno per uno. Poi, accompagnato dai suoi sostenitori, sotto le note di “Bella ciao”, è andato a fare le foto di rito sotto il palazzo comunale, la sua casa per i prossimi anni di legislatura. Stefano Ventura, 31 anni, è il nuovo sindaco di Corsico. Appoggiato da Pd, Corsico torna grande e Insieme per Corsico (a cui si sono aggiunte le dichiarazioni di voto del Movimento 5 Stelle e di CambiAmo Corsico, oltre a Italia Viva), Ventura ha vinto con il 62,81%, contro Filippo Errante che si è fermato al 37,19%. Il candidato del centro sinistra partiva già in vantaggio ma neanche lui si aspettava di vincere in tutti i seggi (tranne una sezione in Copernico).

Le parole del neo eletto

Una vittoria “conquistata con una campagna rispettosa, fatta di ascolto, dialogo e gentilezza. I corsichesi avevano voglia di una svolta, un cambiamento che meritano dopo anni difficili. Ci siamo impegnati e lavoreremo da subito per attuare un programma concreto”, assicura il neo sindaco. Sulla squadra di Giunta ancora non si esprime. L’unica certezza è che saranno “nomi nuovi, un gruppo eterogeneo, ognuno porterà passione e competenze”. Ventura assicura anche un governo fatto di “ascolto dei cittadini, saremo vicini alle persone e ai loro bisogni. Vogliamo per Corsico il meglio e metteremo tutta la nostra determinazione e passione per una città più bella e alla portata di tutti”.

Il commento degli sconfitti: Filippo Errante

Determinato anche l’avversario Filippo Errante che incassa la sconfitta ma “non demordo e non mi abbatto. Fare politica non significa solo vincere le elezioni, ma lavorare per la città e qui ce n’è da fare. A partire dal sociale, le scuole, le strade, la sicurezza, la polizia locale: i temi da affrontare sono tanti e lavoreremo dai banchi dell’opposizione con una squadra forte, coerente. Da sportivo, faccio i complimenti a Ventura e gli auguro un ottimo mandato, assicurando che la nostra opposizione sarà molto concreta e vicina ai cittadini”. A pesare sulla sconfitta, secondo l’ex sindaco, c’è anche “l’astensionismo che ci ha penalizzati e il lungo periodo di commissariamento. Ma non ci abbattiamo. La mia soddisfazione è di aver bonificato la politica corsichese mandando a casa elementi che per fortuna non entreranno in consiglio comunale. Quello che potrò fare, ora, per i cittadini, lo farò con la massima determinazione”.

Fratelli d'Italia guarda al futuro

Una sconfitta amara anche per Fratelli d’Italia che aveva appoggiato, fin da subito, la candidatura di Errante: “Non potevamo scegliere un candidato migliore per il centrodestra – commenta il vice portavoce regionale di Fratelli d’Italia Fabio Raimondo –. Continueremo a lavorare per il bene della città, abbiamo giocato con la voglia di riuscire a ribaltare un risultato che non era favorevole. Abbiamo fatto una campagna elettorale trasparente mettendoci la faccia. Il risultato è amaro ma si può costruire un’ottima opposizione con Errante e con la squadra di consiglieri”.

Il commento dei vincitori

Il tempo dei ragionamenti è già iniziato, la voglia di cominciare è tanta e il sostegno non manca, a partire dall’ex sindaco Maria Ferrucci (Pd) che riflette sulla “giusta decisione di fare spazio ai giovani, volti nuovi e con tanta passione che possono dedicarsi alla politica con nuove prospettive e desiderio di fare bene. Non mancherà sostegno e appoggio. Auguro a Ventura un’esperienza bella e concreta e sono certa che saprà fare un grandissimo lavoro”.

Stesso augurio e sostegno da Roberto Masiero di Insieme per Corsico: “La vittoria schiacciante di Ventura è il segnale della voglia di cambiamento in città, l’espressione che i cittadini non ne possono più di un’esperienza come quella che è stata del centrodestra negli ultimi anni, una città uscita a pezzi da questa gestione. Ci aspetta una grande responsabilità per venire fuori da una situazione difficile determinata anche dall’emergenza ancora in atto. Bisognerà partire dal sociale e da interventi per ripulire una città che è diventata anche spaventosamente sporca”.

D’accordo anche Angela Crisafulli di Corsico Torna Grande: “Abbiamo creduto fin da subito al progetto di Ventura, abbiamo messo tutte le nostre energie. Felici del risultato perché Stefano saprà fare tante cose, seguendo sempre i valori di trasparenza e onestà che lo accompagnano. Una vittoria inequivocabile che vuol dire voglia di cambiamento”.

ELEZIONI CORSICO 2020 Ballottaggio

La festa sotto il Municipio

Ventura, frastornato, si prende gli applausi e la gloria del vincitore. Guida il corteo per le vie del centro, saluta dal balcone del palazzo comunale, parla di “una nuova Corsico”. Sorride emozionato. Sa che dovrà affrontare una città piegata dal commissariamento e dal lockdown, che si sente abbandonata e che merita rivincita e riscatto. Per i corsichesi, in ogni caso, è un nuovo inizio.

FG

LEGGI ANCHE:

[icon name="external-link-square" class="" unprefixed_class=""] ELEZIONI COMUNALI CORSICO 2020 | Ventura vince il Ballottaggio: scrutinio in diretta

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!