Politica
la presentazione

Ecco la Giunta Pruiti, tra riconferme (non riconferme) e nuovi ingressi

"Pronti per le sfide che ci aspettano" ha dichiarato il sindaco. È giallo sulla mancata riconferma dell'ex assessora Campese.

Ecco la Giunta Pruiti, tra riconferme (non riconferme) e nuovi ingressi
Politica Buccinasco, 28 Giugno 2022 ore 09:42

Ecco la nuova Giunta Pruiti, presentata con una conferenza stampa lunedì 27 giugno 2022, tra riconferme (non riconferme che lasciano l'amaro in bocca tra i cittadini di Buccinasco) e nuovi ingressi.

Ecco la Giunta Pruiti, tra riconferme (non riconferme) e nuovi ingressi

BUCCINASCO - “Si riparte, nel segno della continuità del lavoro svolto, con un approccio e una visione più consapevole, ma con lo stesso spirito di impegno e responsabilità”. Il riconfermato sindaco Rino Pruiti (con quasi il 60% delle preferenze al primo turno delle elezioni) ha presentato ufficialmente la sua squadra.

La figura "tecnica" al bilancio

Nuovi ingressi e due riconferme per la Giunta Pruiti che si caratterizza con “competenza e conoscenza del territorio. Persone che si sono sempre impegnate e che hanno lavorato bene per la città. L'unica scelta più tecnica è per l’assessora Anna Arcari, scelta tra le fila dei Riformisti, che porterà il suo contributo di competenza su deleghe importanti come Bilancio, Politiche per il lavoro, Attività produttive e imprese e Pnrr”.

Arcari, docente universitaria, ha sottolineato la scelta tecnica: “Sono neofita e la politica è stato sempre un abito un po’ stretto, ma ho capito che per giudicare le cose bisogna viverle, criticarle da fuori è più facile. Sicuramente non ho abilità politica ma professionale. Prenderò tempo per studiare l’ambiente e il funzionamento della macchina burocratica, ma garantisco massimo impegno e competenza nell’affrontare temi importanti. Ho già avuto modo di confrontarmi con gli altri componenti: una squadra disponibile con cui condividere progetti”.

Riconfermata Rosa Palone

Tra le due riconferme c’è Rosa Palone promossa a vice sindaco con deleghe alle Politiche ambientali, Cultura antimafia e immobili confiscati alla criminalità organizzata e Associazionismo. “Temi importanti legati tra di loro, considerando che le inchieste sul territorio hanno riguardato infiltrazioni criminali in particolare nei temi ambientali. Ringrazio il sindaco e il Partito Democratico per la fiducia, oltre ai cittadini che hanno riconosciuto l’impegno di questi anni e la prospettiva per il futuro. Il tema del verde è molto caro a Buccinasco: credo che uno degli obiettivi sarà proprio continuare a valorizzare questo patrimonio, in particolare i parchi, vero punto di aggregazione e “centro” della città. Condivideremo progetti e attenzioni”.

Mario Ciccarelli è l'altra riconferma

Altra riconferma, questa volta tra le fila della lista civica Noi di Buccinasco, è Mario Ciccarelli che ha le deleghe a Trasporti, Commercio, Politiche per gli anziani, Orti urbani, Rimozione barriere architettoniche: “Il settore dei trasporti è il mio lavoro e penso di poter portare un contributo in più, proprio per esperienza. Con i commercianti ho già avviato, in sinergia con Confcommercio, un percorso di ascolto e valorizzazione, uno scambio proficuo che intendo continuare. Massima attenzione anche per il tessuto sociale della terza età e alla creazione di ancora più orti urbani, per rispondere alle richieste della cittadinanza. L'obiettivo, infine, sarà rimuovere ogni barriera architettonica dal territorio”.

Stefano Parmesani allo sport, eventi, lavori pubblici e Piano quartieri

Ed ecco i nuovi ingressi: Stefano Parmesani si occuperà di Sport e tempo libero, Grandi eventi musicali, Lavori pubblici e Piano Quartieri. “Onorato per questi incarichi. C'è tanto da fare, conosco la macchina comunale perché ho un’esperienza di lunga data all’interno dell’Amministrazione, ricoprendo il ruolo di consigliere. Il primo obiettivo sarà concludere i cantieri avviati e studiare nuovi progetti per fare ancora più bella la città. Le deleghe di cui mi dovrò occupare hanno tutte un filo conduttore e questo compito, questa fiducia, mi spingono a compiere un lavoro di grande responsabilità per il bene della città. Grazie al lavoro e agli insegnamenti degli assessori Arboit e Guastamacchia da cui tanto ho imparato. E un ringraziamento anche a Grazia Campese per il determinante lavoro svolto”.

Il "giallo" sulla mancata riconferma di Grazia Campese

Proprio sull’assenza a sorpresa della votatissima Grazia Campese, che negli ultimi cinque anni ha giocato un ruolo fondamentale nella Giunta, è stata sollevata polemica, soprattutto tra i cittadini che hanno espresso indignazione per la scelta di non riconfermarla.

“Una decisione che umanamente e professionalmente mi è pesata molto, sono dispiaciuto, non lo nego. Ho chiesto a tutte le forze politiche di proporre i nomi per i candidati assessori e purtroppo il Pd non ha ritenuto di riproporre Grazia Campese. Non ho quindi potuto scegliere diversamente, anche se mi è pesato molto”, ha ammesso il sindaco Pruiti, rispondendo a decine di cittadini che chiedevano la riconferma di Campese, seconda più votata nel Pd.

Martina Villa nuova assessora

Il ringraziamento all’ex assessora è arrivato anche da chi ne eredita la partita, Martina Villa, precedentemente presidente del Consiglio comunale e ora in Giunta con ben otto deleghe: Cultura, Comunicazione ed eventi, Inclusione sociale, Contrasto alla povertà ed emarginazione, Pari opportunità e diritti civili, Politiche per i disabili, Tutela minori, Politiche giovanili. “Il primo ringraziamento va ai cittadini che mi hanno dato fiducia e al sindaco, per lo stesso motivo. Ora si inizia a restituire proprio questa fiducia e l’affetto. Un ringraziamento enorme a tutti i componenti della lista civica che si sono impegnati ogni giorno e il risultato elettorale, con un sensibile incremento delle preferenze, ha riconosciuto questo impegno. Sono tante le deleghe che il sindaco mi ha affidato, per lo più in tema sociale. Affronto il lavoro più consapevole di quanto è stato fatto e quanto ancora c’è da fare. Sulle pari opportunità il mio pensiero va a Grazia Campese che tanto ha fatto. Tra i progetti che porterò avanti con passione c’è sicuramente la sartoria sociale che ha ottenuto risultati eccezionali ed è il momento di farla crescere. Alle pari opportunità ho voluto aggiungere “diritti civili”, perché le opportunità siano davvero per tutti”.

L'auspicio di un Consiglio comunale "costruttivo" da ambo le parti

“Auguro buon lavoro a tutti – conclude il sindaco –. Lo stesso che auguro alla minoranza, a cui rinnoviamo l’invito di un impegno costruttivo per la città che non sia strumentale o pretestuoso. Sono tante le sfide che ci aspettano. Siamo pronti”.