Iniziative
per non dimenticare

Il dovere di ricordare "La Giornata della Memoria": due appuntamenti a Buccinasco

Un invito al cinema e uno a teatro all’Auditorium William Medini per riflettere sulla tragedia della Shoah.

Il dovere di ricordare "La Giornata della Memoria": due appuntamenti a Buccinasco
Iniziative Buccinasco, 23 Gennaio 2023 ore 15:51

Per riflettere attraverso il cinema e il teatro sulla tragedia della Shoah l’Amministrazione comunale di Buccinasco organizza due appuntamenti all’Auditorium William Medini.

Due appuntamenti a Buccinasco per ricordare "La Giornata della Memoria"

BUCCINASCO - Ogni anno in tutto il mondo il 27 gennaio si celebra la "Giornata della Memoria", per commemorare le vittime della Shoah nel giorno in cui nel 1945 le truppe dell’Armata Rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz.

Un film e uno spettacolo teatrale

A Buccinasco ogni anno l’Amministrazione comunale in questo periodo propone di riflettere sulla tragedia della Shoah, insieme alle associazioni del territorio. Avverrà anche quest’anno, con due appuntamenti che vedranno anche la partecipazione dell’ANPI di Buccinasco: mercoledì 25 gennaio con la proiezione del film “La scelta di Sophie” e venerdì 27 gennaio con lo spettacolo teatrale “Morire dal ridere”, entrambi alle ore 21 all’Auditorium William Medini.

Anche Bartali tra le targhe nel "Giardino dei Giusti"

Possiamo ricordare e riflettere sugli orrori del nazifascismo anche tutti i giorni nel nostro piccolo "Giardino dei Giusti" in via Manzoni dove alcune targhe ricordano i “Giusti”: tra loro, anche Irena Sendler e Gino Bartali. L’infermiera polacca salvò 2500 bambini ebrei, facendoli uscire di nascosto dal ghetto di Varsavia. Il grande ciclista italiano Gino Bartali trasportò all’interno della sua bicicletta dei documenti falsi per aiutare cittadini ebrei ad avere una nuova identità.

Mercoledì 25 gennaio: "La scelta di Sophie" di Alan J. Pakula

Auditorium William Medini alle ore 21.00
Nell’ambito della rassegna cinematografica gratuita “Cinema, mon amour” curata da Pino Nuccio, proiezione del film del 1982, con Meryl Streep nel ruolo della protagonista Sophie, donna di origine polacca sopravvissuta ad Auschwitz. Il film è tratto dal romanzo di William Styron.

Venerdì 27 gennaio: "Morire dal ridere”

Auditorium William Medini alle ore 21.00
"Morire dal ridere. Storie di comici ebrei nei campi di concentramento" con la Compagnia dei Piccoli e Messinscena, di e con Andrea Migliorini e Jacopo Sgarzi; coordinamento registico Davide del Grosso; con la collaborazione di Ettore Brocca; musiche Massimiliano Manella.
Spettacolo tratto dalle vere storie dei comici di Berlino negli anni ‘30, deportati nel campo di Westerbork. Il lager è gestito da un caporale impresario che crea nel campo un cabaret personale che presto diventa il polo di attrazione degli altissimi gradi delle truppe di occupazione tedesche. Per i comici significa andare in scena distrutti dai lavori forzati, dalle malattie, dalla morte di un amico. Non fare ridere, però, equivale a una condanna.

Una realtà paradossale raccontata utilizzando numerose battute originali, pronunciate dagli stessi comici, una riflessione su come ogni dittatura tema il ridicolo.

Seguici sui nostri canali