Iniziative
manifestazione contro la discriminazione

Giornata contro le discriminazioni, Cesano aderisce alla rete Ready, per i diritti di tutti

“Blocca l’odio, condividi il rispetto” è lo slogan, #stophatespeech l’hashtag di quest’anno.

Giornata contro le discriminazioni, Cesano aderisce alla rete Ready, per i diritti di tutti
Iniziative Cesano Boscone, 16 Maggio 2022 ore 15:00

CESANO BOSCONE - Il Comune di Cesano aderisce alla giornata internazionale promossa da RE.A.DY, la rete delle pubbliche amministrazioni che si impegnano contro le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere, indetta per il 17 maggio.

Cesano aderisce alla rete Ready per i diritti di tutti

“Blocca l’odio, condividi il rispetto” è lo slogan, #stophatespeech l’hashtag di quest’anno, della campagna di regioni e enti locali nata per promuovere prevenire, contrastare e superare le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere, anche in connessione con gli altri fattori di discriminazione – sesso, disabilità, origine etnica, orientamento religioso, età – riconosciuti dalla Costituzione, dal diritto comunitario e internazionale.

RE.A.DY costituisce per le Pubbliche Amministrazioni regionali e locali l’opportunità di uno spazio non ideologico di incontro e interscambio di esperienze e buone prassi finalizzate al riconoscimento e alla promozione dei Diritti Umani delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transessuali, transgender (LGBT). La rete coopera con le istituzioni nazionali e internazionali, con le associazioni e con altre reti territoriali al fine di promuovere sinergie, valorizzare le risorse esistenti, diffondere le azioni positive sul territorio italiano.

Le parole dell'assessore alle Pari opportunità

“Aderiamo con convinzione alla giornata di sensibilizzazione - commenta l’assessore alle Pari opportunità Ilaria Ravasi - per contrastare ogni comportamento discriminatorio. Nonostante i grandi passi avanti compiuti negli ultimi anni orientamento sessuale e identità di genere sono ancora ai primi posti fra le cause di discriminazione negli spazi pubblici, sul luogo di lavoro, nelle scuole e persino in famiglia. L’edizione di quest’anno è in particolar modo rivolta a contrastare i discorsi e le comunicazioni di odio attraverso web e social”.