Menu
Cerca

Vivi in città caotiche come Milano? Scegli serramenti contro l’inquinamento acustico

Quando si risiede in città grandi come Milano diventa importante far sì di creare a casa propria un ambiente confortevole e sano sotto tutti i punti di vista.

Vivi in città caotiche come Milano? Scegli serramenti contro l’inquinamento acustico
Economia e scuola 23 Giugno 2020 ore 15:02

Fra le varie accortezze c’è di certo quella di dotarsi adeguatamente per quanto riguarda i serramenti e gli infissi di casa. Un tempo bisognava in qualche modo adattarsi e convivere con questo (e la situazione non era nemmeno caotica come oggi), ma oggi le cose sono cambiate e in commercio ci sono prodotti appositamente studiati per garantire il giusto isolamento acustico: le finestre anti rumore. 

Per risolvere questo genere di problemi e per montare o riparare prodotti così particolari sono indispensabili competenze specifiche, che vadano oltre alla qualità del prodotto di per sé. Ci vuole personale esperto che si occupi di una posa in opera di qualità, perfetta al millimetro. Per fare lavori su questo genere di prodotti sono infatti necessari corsi particolari e d’aggiornamento, nonché una conoscenza approfondita di ogni dettaglio.

Per tutti i tipi di riparazione per serramenti e serrande a Milano, nonché per l’installazione, ci sono ditte specializzate disponibili anche per il pronto intervento in caso di urgenze. In orario serale o quando è festa, queste imprese sono a disposizione con un team di esperti per la riparazione dei serramenti, per interventi idraulici ed elettrici, per climatizzatori, spurgo o opere da fabbro.

Il problema dell’inquinamento acustico

In grandi città com’è Milano, il rumore è un problema, specie se si vive in centro o nei pressi di grosse strade. Il rumore eccessivo non è solo un fastidio per il risposo, ma è anche un qualcosa che con l’andare del tempo ha un’influenza negativa sul fisico, nonché sull’equilibrio mentale. Il troppo rumore o il costante rumore danneggiano l’udito, disturbano il riposo e questo non fa che far aumentare il rischio di stress e patologie cardiovascolari.

L’importanza della questione si evince anche dal fatto che l’Unione Europea per quest’anno ha fra i suoi tanti obiettivi anche quello della riduzione dell’inquinamento acustico, secondo le direttive consigliate dall’OMS.

Isolamento acustico in casa: come si fa

A casa propria è importante stare bene ed avere un ambiente confortevole e tranquillo. Per far sì che lo sia, anche se si abita in una grande e caotica città, è necessario dotarsi di serramenti ed infissi apposta. Ci sono finestre che sono state studiate proprio per ridurre i rumori provenienti dall’esterno della casa: sia nell’infisso, sia nel vetro. 

A determinare un buon isolamento, infatti, non c’è solo un fattore, ma una serie di elementi che combinati insieme fanno sì che lo sia. Quando quindi si intende mettere un serramento anti rumore in casa, è indispensabile quindi rivolgersi a professionisti che operino pensando a tutto. In particolare:

  • Sarà indispensabile una posa in opera fatta con i fiocchi, precisa e salda.
  • Delle guarnizioni e dei telai fatti bene, con materiali di alta qualità e specifici per questo tipo di isolamento. 
  • Cassonetti per tapparelle particolari che isolino, anziché fare da cassa di risonanza del rumore.
  • Vetri resistenti, ma adatti a questo genere d’esigenza: di solito doppi o fatti con materiali particolari fonoassorbenti.