Menu
Cerca

Tempo di Coronavirus | Vado a mettere a posto la cantina

In cantina, nei box o nei solai si possono nascondere oggetti ricercati dai collezionisti

Tempo di Coronavirus | Vado a mettere a posto la cantina
Economia e scuola 04 Aprile 2020 ore 11:47

Tempo di Coronavirus | Vado a mettere a posto la cantina

Tempo di Coronavirus | Vado a mettere a posto la cantina

MILANO - Tra le cose che si possono fare in questi giorni di quarantena, mettere in ordine il proprio box oppure la cantina può essere l'occasione giusta per riportare alla luce oggetti dimenticati che possono avere un discreto valore per i collezionisti. La rete ci viene incontro sia per capirne il reale valore, sia per monetizzare. Scopriamo come:

Il valore

Una ricerca per nome oppure per immagini su Google ci consente rapidamente di avere un'idea se l'oggetto ritrovato ha qualche valore. Nella maggior parte dei casi il collezionista cerca un oggetto in buone condizioni, funzionante e, meglio, nel suo imballo originale. Alcuni oggetti hanno varianti e/o tirature limitate che possono fare la differenza. Per quanto riguarda i settori, c'è veramente da perdersi; la gente colleziona di tutto e dappertutto. Vinili, libri, antiquariato e modernariato, bottiglie, radio d'epoca, francobolli e fumetti, scatole in latta e modellini di auto; ma la lista è infinita.

Ebay

La "baia" è il luogo storico delle vendite online. Sin dagli inizi viene considerato il sito adatto per vendere e comprare qualunque tipo di oggetto. Se già non lo avete, su ebay.it potete creare gratis un account che serve per vendere e comprare. Il portale chiede ai privati alcune informazioni dopodichè si possono caricare le proprie inserzioni. Servono belle foto da diverse angolature, una descrizione dettagliata e il prezzo; per valutare l'oggetto è il caso di dare un occhio se ci sono altre aste con oggetti tipo il vostro anche tra quelle concluse. Se l'oggetto viene venduto ebay si trattiene una commissione e a voi resta l'onere di spedire.

Amazon

E' il marketplace mondiale per eccellenza; da alcuni anni ha aperto la possibilità di vendita anche a privati e aziende come "venditori terzi"; se lo si fa a titolo professionale si può, ma non è obbligatorio, usare la logistica Amazon, diversamente come privato si può gestire tutto in autonomia. Il sistema è più rigido e spesso non si viene autorizzati a vendere prodotti che appartengono a determinati tipi di categorie merceologiche. Un giro sulla loro pagina seller vi illuminerà su molti aspetti.

Catawiki

Sono olandesi, ma esiste anche la versione italiana. E' un portale di aste che accoglie centinaia di categorie. Molto apprezzato dai collezionisti europei, dopo la registrazione chiede al venditore di inviare foto e descrizione dell'oggetto che si desidera cedere. L'esperto di settore confermerà o meno la qualità dell'oggetto e in caso di parere positivo lo inserirà nella prima asta di quel settore. Interessante comunque una visita al sito

Servizi

Che siate un'azienda oppure un privato, che abbiate merce in magazzino da vendere oppure ritrovato in cantina una collezione di oggetti vintage, esistono società specializzate nel gestire le vendite online. Possono occuparsi di tutto: dalla valutazione alla messa online degli oggetti, dalla gestione della vendita fino alla spedizione. Se volete saperne di più scrivete a digital@keydea.net

Sostieni Il Giornale dei Navigli 
Clicca il bottone  e scegli il tuo contributo, grazie!

 Perchè questa richiesta


TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home