Economia e scuola
rubrica gruppo lega

Oltre 57 milioni di euro per finanziare i distretti del commercio

L’obiettivo è quello di aiutare i piccoli negozianti, che rappresentano un presidio di grande rilevanza

Oltre 57 milioni di euro per finanziare i distretti del commercio
Economia e scuola 19 Dicembre 2022 ore 09:30

Sono oltre 57 milioni di euro le risorse messe in campo da Regione Lombardia per finanziare oltre 150 distretti del commercio. L’obiettivo è quello di aiutare i piccoli negozianti, che rappresentano un presidio di grande rilevanza, non solo economica ma anche sociale, nei nostri Comuni e centri storici.

Il lavoro di Regione Lombardia per i distretti del commercio

Una risposta concreta per fare in modo che le piccole attività possano affrontare in maniera più efficace la concorrenza delle grandi strutture di vendita e quella online. La dotazione finanziaria dell’ultimo bando è stata raddoppiata rispetto a quello precedente proprio per venire incontro alla grande richiesta dei Distretti. Gli interventi riguardano, ad esempio, la riqualificazione del contesto urbano realizzata dai Comuni oppure gli investimenti effettuati direttamente dalle imprese, con una particolare attenzione e premialità per le eccellenze progettuali.

Per il governatore Fontana

"i Distretti del commercio ricoprono un ruolo fondamentale sui territori, riuscendo ad attivare sinergie e a fare sistema. Sono inoltre interlocutori importanti non solo per gli operatori locali, ma anche per l’intera collettività"

Essere vicino ai piccoli commercianti

Gli interventi riguardano tutte le 12 province della nostra regione. Anche con questo ultimo provvedimento, Regione Lombardia esprime la volontà chiara di schierarsi dalla parte dei piccoli esercenti e del patrimonio di tradizioni che rappresentano. Si tratta di attività che hanno consentito a più generazioni un tenore di vita decoroso, svolgendo una primaria funzione sociale a vantaggio delle loro comunità.

Non va poi dimenticato che i commercianti al dettaglio, nel recente passato, rappresentano una delle categorie più colpite dalle misure anti-pandemia e che hanno “rialzato la cler” dopo mille difficoltà. Le attività commerciali rappresentano un baluardo formidabile, forse l’unico, contro la desertificazione dei centri storici e dei piccoli comuni. Valorizzare queste imprese significa investire sul nostro futuro e su quello della nostra terra.

Seguici sui nostri canali