Come risparmiare sulla gestione del conto corrente

E' fondamentale, in tempo di crisi, adottare strategie che aiutino a risparmiare sulle spese.

Come risparmiare sulla gestione del conto corrente
Economia e scuola 27 Ottobre 2020 ore 17:45

Come risparmiare sulla gestione del conto corrente

Come risparmiare sulla gestione del conto corrente

Soprattutto in tempo di crisi, adottare strategie che aiutino a risparmiare sulle spese è fondamentale per la corretta gestione del proprio patrimonio.

Spese evitabili

Tra le spese quotidiane che possono essere evitate, anche il costo del mantenimento di un conto corrente è un fattore da non sottovalutare. Sono tante, infatti, le piccole commissioni che, se sommate, possono portare ad un costo di gestione di oltre 500 euro annui. Adottare allora alcuni accorgimenti può abbassare considerevolmente questo costo o, addirittura, in alcuni casi azzerarlo del tutto. Scegliere una soluzione conveniente e al tempo stesso adatta alle proprie esigenze oggi è più facile che mai.

Prodotti evoluti

Le realtà online come Ubi banca sono sempre attente alle necessità del cliente, soprattutto in termini di risparmio. Per questo motivo hanno elaborato prodotti pratici per gestire le finanze quotidianamente, privi di spese accessorie come il conto corrente senza spese UBIconto, oppure adatti a ricevere degli sconti per la riduzione del canone e delle commissioni. I vantaggi risiedono nel fatto che è possibile usufruire di una serie di servizi accessori, come carta di debito, accredito diretto dello stipendio sul conto o polizze vita, che contribuiscono anche ad abbassare i costi totali.

Alcuni suggerimenti

In generale, però, sono tante le piccole azioni che possono essere messe in pratica ogni giorno sul proprio conto corrente per far sì che le spese a fine mese siano drasticamente ridotte. Il primo suggerimento è quello che sembra più scontato, ma che in realtà viene sottovalutato da molti: leggere attentamente il contratto e le relative condizioni contrattuali. Solo in questo modo, infatti, si può evitare di avere sorprese nell’estratto conto. Poi, è consigliabile sfruttare la comodità dell’home banking anche per risparmiare. Pagare bollette o consultare saldo e movimenti del conto in filiale può arrivare a costare anche 5 euro di commissione per ogni operazione. Online, invece, queste funzionalità sono gratuite o implicano un costo di commissione irrisorio, ad esempio 1 euro per i bonifici.

Altre indicazioni

Un altro modo per tagliare i costi di commissione delle utenze è quello di farsi domiciliare le bollette direttamente sul conto. L’importo verrà così prelevato in automatico e non è prevista alcuna commissione per l’operazione. Anche i prelievi di denaro dal proprio conto possono avere un costo se effettuati allo sportello in filiale. L’ideale è quindi servirsi degli sportelli automatici posti appena fuori la banca. Infine, sarebbe opportuno evitare di andare in rosso o scendere sotto una certa soglia, dal momento che in molti casi le banche applicano una commissione d’istruttoria veloce come forma di penalizzazione, che può arrivare fino a 50 euro.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home